Matt Cancelleria

Inaugurato il nuovo pick-up della Protezione Civile Maiolati Spontini

MOIE – Protezione civile in festa, questa mattina, per la cerimonia di consegna, alle ore 11, in piazza don Minzoni, nella cittadina di Moie, di un nuovo mezzo acquistato dal Comune, grazie anche al contributo della Presidenza del Consiglio dei Ministri, Dipartimento Protezione civile, che sarà messo a disposizione del Gruppo comunale Protezione civile di Maiolati Spontini. Un Gruppo, quello coordinato a livello comunale da Marco Conti, nato nel 2003 e che fa parte della Protezione civile dell’Unione dei comuni della Media Vallesina.

A seguito di un progetto realizzato per l’acquisizione di un nuovo mezzo e presentato dal Comune di Maiolati Spontini al Dipartimento Nazionale di Protezione Civile nell’anno 2016, il Gruppo comunale è stato assegnatario di un finanziamento del 75% sull’importo del progetto, con il quale è stato acquistato un veicolo pick-up, un Ford Ranger doppia cabina, allestito per i servizi di Protezione civile.

La cerimonia si è svolta con l’accoglienza dei volontari dei Gruppi comunali della Protezione civile dell’Unione dei Comuni della Media Vallesina. Alle ore 11,30 la messa nella chiesa Cristo Redentore e la preghiera in ricordo delle vittime delle calamità naturali. Poi la consegna del nuovo veicolo e la benedizione dei volontari.

Alla cerimonia sono intervenuti, fra gli altri, il sindaco di Maiolati Spontini e presidente dell’Unione dei Comuni Umberto Domizioli, Barbara Romualdi assessore dell’Unione e altri amministratori, rappresentanti della Polizia locale, dei Vigili dei fuoco di Jesi e della Protezione civile regionale, tra cui il dott. Mauro Perugini, responsabile dei volontari Regione Marche. Presenti anche le delegazioni di Protezione civile dell’Unione dei Comuni, di Castelbellino e di Monte Roberto.

Il Gruppo comunale di Protezione civile è stato impegnato, in questi anni, su diversi fronti, sia in ambito locale che in contesti nazionali, come le emergenze dei terremoti, che hanno colpito nel recente passato la nostra e le altre regioni del Centro Italia.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.