Matt Cancelleria

La valutazione del merito creditizio delle PMI al centro del convegno Fidicom

ANCONA  – Il Convegno di Fidicom tenutosi giovedì 28 u.s. con una numerosa e qualificata platea all’Auditorium Federazione BCC Marche di Ancona, dopo una visita al Palazzo delle Marche della delegazione Fidicom guidata dal Prof. Claudio Cacciamani per salutare Antonio Mastrovincenzo, Pres. Consiglio Regionale Marche, ha avuto tra gli illustri ospiti Roberto Galanti, Console di Moldova per le Marche, Giovanni Bella, Console di Cipro per le Marche e Gino Traversini, Pres. Commissione Sviluppo Economico Regione Marche che ha portato i saluti istituzionali. Ottimamente moderato da Mario Sanna di Rainews, il convegno – sponsorizzato dalla società di revisione Mazars Italia e ripreso dalla troupe di Rainews – ha ben approfondito le seguenti tematiche.

Giovanni Bella (Console di Cipro per le Marche), Umbero Pirelli (Presidente Fidicom) e Roberto Galanti (Console di Moldova per le Marche)

I lavori si sono concentrati sulla valutazione del merito creditizio e gli spunti sono arrivati dalla comunità accademica, banche, intermediari e operatori innovativi della Fintech. Il convegno, aperto da Umberto Pirelli, Pres. Fidicom, ha visto gli interventi del Pres. Traversini che ha portato la testimonianza dell’attività regionale a favore delle PMI, e di Francesco Valentini, Resp. relazioni istituzionali ed associative della Federazione Marchigiana BCC che ha ospitato il convegno. I saluti istituzionali sono stati chiusi da Michele Mencarelli, Vicepres. Confapi Industria Ancona. Il Prof. Cacciamani, ordinario di economia degli intermediari finanziari all’Univ. di Parma, ha evidenziato i limiti del rating soprattutto nella valutazione delle PMI; l’attenzione si è focalizzata sul peer monitoring, ovvero le analisi qualitative che sviluppano gli operatori locali, come BCC e Confidi. Invece le BCC hanno illustrato il nuovo sistema di rating con l’intervento di Samuele Ubertini della BCC di Filottrano. È stata poi la volta di Daniele Sciarrini, membro del Comitato del Fondo Centrale di Garanzia e Resp. Incentivi di Artigiancassa, che ha illustrato la riforma del Fondo Centrale che a breve avvierà un sistema di rating che, dalle previsioni, amplierà ancor più la garanzia dello Stato, specie nei confronti di imprese deboli. Lo sguardo si è poi rivolto verso l’UE e l’innovazione con Giorgio De Bin, Dir. operativo del Consorzio Bancario Europeo-Geie che ha illustrato le numerose opportunità europee, spesso poco conosciute e non sfruttate. Infine Fabio Allegreni, Segretario della neo-associazione delle imprese Fintech (AssoFintech), ha parlato delle nuove tecnologie e degli sviluppi che hanno portato alla nascita del crowdfunding e delle società che, attraverso piattaforme tecnologiche, finanziano le PMI; è emerso il buon dato di aumento dell’utilizzo di questi strumenti, i cui numeri crescono a tripla cifra. Terminata la fase degli interventi tecnici, Mario Sanna di Rainews ha moderato la tavola rotonda, animata anche da domande effettuate dal pubblico. Domenico Dal Mas, Dir. Gen. BCC di Ancona, ha sottolineato il valore della banca locale; Marco Lumeridi di Mazars Italia ha evidenziato come i nuovi bilanci si stiano concentrando sulle informazioni prospettiche; Alessandro Castiglioni, A.D. di Promozioni Servizi, ha illustrato come mantenere efficace la garanzia pubblica; Luca Zuccotti, Dir. Gen. Fidicom, ha sostenuto la necessità di utilizzare congiuntamente nuovi e tradizionali strumenti di finanziamento per supportare ad ampio raggio le PMI. Il convegno si è quindi concluso con ricchi spunti di riflessione che confermano la vivacità del territorio marchigiano, mai domo e sempre pronto a ripartire.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.