Scavi, terminano le visite guidate: ora laser scan e ricostruzione multimediale

JESI – Ultima giornata di visite guidate al cantiere degli scavi in piazza Colocci.  Dal 16 agosto, ogni mercoledì e venerdì, un archeologo ha accompagnato cittadini, turisti ed esperti interessati a conoscere quanto, nel corso degli interventi di riqualifica della piazza, è emerso dell’antico passato della città. Una finestra inedita sul Medioevo, è stato detto, resa accessibile e fruibile a tutti, per circa un mese, grazie all’intesa raggiunta tra il Comune di Jesi e la Soprintendenza.

Cosa succederà ora che scavi e visite sono terminati? La finestra sta per chiudersi per sempre? “Abbiamo ultimato le indagini riguardo gli scavi, così come richiesto dalla Soprintendenza con cui dovremmo concordare quali provvedimenti adottare una volta chiarita l’evoluzione storica delle strutture emerse – fa sapere l’assessore all’Urbanistica Roberto Renzi – Prossima settimana procederemo con un rilievo laser scan, ovvero una fotografia dello stato dell’arte perché possa essere successivamente utilizzata per una presentazione multimediale e avere traccia di ciò che è stato visionato, a prescindere dalla destinazione della piazza”. La piazza sarà richiusa e tornerà un parcheggio? “Dovremo decidere con il Sovrintendente come intervenire sulla nuova pavimentazione. Se lasciare aperture, ad esempio, o tratti ispezionabili, visibili o richiudere. Lo decideremo insieme”.

 

1 Commento su Scavi, terminano le visite guidate: ora laser scan e ricostruzione multimediale

  1. Si potrebbe pavimentare con lastre trasparenti cosi da rendere visibile ciò che é stato trovato ,sicuramente sarebbe un buon sito da visitare

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.