Sosta selvaggia in piazza Vesalio, PD: «Disco orario non basta»

JESI – Continua il Far West a Piazza Vesalio, nonostante la recente installazione del disco orario in via sperimentale da parte di questa Amministrazione.

«Le auto continuano a sostare in doppia fila mandando in tilt la circolazione stradale, tanto che gli stessi mezzi della nettezza urbana alle volte non riescono a fare manovra – denuncia il Partito Democratico in una nota stampa firmata da Andrea Binci, Consigliere comunale e segretario del Circolo 3 PD Jesi, e da Luigi Romitelli, segretario del Circolo 2 PD – Paradossalmente poi ci sono auto in seconda fila, quando i posteggi a disco orario sono vuoti. A tutto questo si aggiunge il posteggio selvaggio in Via del Colli, in cui le macchine spesso ostruiscono la visibilità di chi deve immettersi sulla via dalle strade laterali. In definitiva manca un controllo dei Vigili Urbani per far rispettare le norme».

Secondo il PD, tale situazione è molto peggiorata con la nuova viabilità dell’Ospedale: «Chi cerca parcheggio al Carlo Urbani e non lo trova entrando da Via Aldo Moro, viene dirottato su Via dei Colli. Piazza Vesalio così diventa la prima ad essere occupata, sottraendo posteggi ai residenti e le attività commerciali della zona».

In definitiva, il Partito Democratico suggerisce: «Più che un disco orario servirebbe un maggiore controllo dei Vigili ma, guardando la situazione in maniera più complessiva, servirebbe un ripensamento della circolazione del traffico e degli spazi di sosta della zona, come i recenti ingorghi che si sono verificati al Carlo Urbani stanno dimostrando».

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.