Testimonial AIRC, Patrizia mamma coraggio di Castelbellino si racconta in tivù

CASTELBELLINO – Festa della mamma solidale e dedicata alla celebrazione della vita: torna in questo week end nelle piazze italiane l’Azalea della Ricerca dell’AIRC (Associazione Italiana per la Ricerca sul Cancro) con circa 20mila i volontari impegnati sul territorio nazionale nella distribuzione del fiore della salute, con l’obiettivo di raccogliere nuovi fondi per la ricerca di cure contro i tumori femminili.

Patrizia e Gemma

Testimonial della campagna una giovane mamma di Castelbellino, Patrizia Barboni, 37 anni, originaria di Jesi, che grazie alla ricerca è guarita dal cancro. Un male che l’aveva colta nel 2013 mentre era in gravidanza del suo secondogenito. Sarà lei che apparirà domenica mattina davanti le telecamere di Mattino in Famiglia, alle 6.30 di domenica 14 maggio, per raccontare la sua storia di vita e il suo messaggio di speranza: “Al quinto mese di gravidanza ho scoperto di avere un cancro al seno – racconta Patrizia – Mi preoccupava la presenza di una pallina che prima non avevo, nonostante mi controllassi con ecografie regolarmente: parlandone con la ginecologa, la dottoressa mi ha subito indirizzato verso ulteriori accertamenti. Dopo i primi esami clinici e l’ago aspirato, arrivò l’esito: si trattava di un tumore”.

Da Jesi, Patrizia viene trasferita a Milano, presso l’Istituto europeo di Oncologia, noto per gli studi innovativi condotti sul tumore al seno in gravidanza. E’ ancora incinta quando inizia la chemioterapia. Ha solo 34 anni. Si sottopone ai primi quattro cicli poi un’interruzione fino al 29 gennaio. Il giorno successivo, con grandissima gioia, nasce Gemma. Viene al mondo con un parto naturale. La bambina è sana e non è prematura: nasce completando l’intero periodo di gestazione. La felicità dopo un calvario difficile da raccontare: “In quel periodo, vivevo sospesa: sapevo di dover andare avanti e affrontare la situazione – ricorda Patrizia – Dopo la nascita della bimba, sono tornata a Jesi dove ho ripreso i cicli di cure fino ad aprile. Il tumore piano piano iniziava a ridursi”.

Ma non è ancora finita: avendo avuto casi di tumore in famiglia, Patrizia si sottopone all’analisi del DNA e scopre una predisposizione genetica ad ammalarsi: “Nel maggio del 2014 mi sono operata, togliendo entrambi i seni, sostituiti successivamente da protesi. Vengono asportate anche tube e ovaie”. Una scelta difficile per una donna di 35 anni: “L’ho fatto per prevenzione, perché volevo stare bene. Non è facile per una donna accettare la menopausa così presto.  Tuttavia, sentivo di aver già realizzato il mio sogno di costruire una famiglia: avevo due bambini e un marito fantastico con cui volevo condividere la vita intera”.

Da quel momento, per Patrizia è iniziata la fase della progressiva guarigione. “La cura ha funzionato. Devo tutto alla ricerca e, del resto, ero già volontaria dell’associazione: nel 2004 aiutavo l’Airc nella vendita delle azalee per la Festa della mamma a Castelbellino”. Un’iniziativa che si rinnoverà anche quest’anno, grazie anche alla sensibilità dell’assessorato ai Servizi sociali del Comune di Castelbellino:  sabato 13 (dalle 16 alle 18 in piazza della Solidarietà a Castelbellino Stazione) e domenica 14 maggio (dalle 8 alle 12.30 anche nelle piazze di Pantiere, Pianello Vallesina e nel capoluogo). Per donare alla ricerca e contribuire alla speranza: “Perché non c’è da arrendersi mai: grazie alla ricerca si può guarire e tornare a vivere”, è il messaggio di Patrizia.

A cura di Chiara Cascio

2 Commenti su Testimonial AIRC, Patrizia mamma coraggio di Castelbellino si racconta in tivù

  1. Quanto coraggio… amore..speranza… soprattutto ragazza forte!..Auguro per te una bella vita…anche io ho avuto cancro al seno…anche di famiglia… però leggere la storia di una ragazza…mi ha commosso…Complimenti

  2. 25 anni fa ho perso mio padre per un tumore e da circa un mese mio fratello un tumore devastante al cervello.Quest’anno ho deciso che il mio 5xmille lo donerò all’AIRC e andrò a comperare la pianta perchè la ricerca non si deve mai fermare!!!!!

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.