A.A.A, alla scoperta degli eroi di Jesi

JESI – Sono tre le grandi A che hanno segnato la storia e l’identità di Jesi: sono quelle di Antonio e Adriano Colocci e di Angelo Angelucci. Tre eroi in città da riscoprire e valorizzare attraverso percorsi e avventure organizzate e promosse dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Jesi.

Non forse tutti sanno che il marchese Adriano Colocci fu un appassionato viaggiatore, esperto di storia e cultura gitana e che sposò una giovinetta di una tribù balcanica. Che il padre, Antonio prese in moglie Enrichetta Vespucci, ultima discendente di Amerigo Vespucci e che fu senatore del regno di’Italia. Che Angelo Angelucci da Todi, ingegnere e personaggio eclettico,  è stato determinante sia per il passaggio della ferrovia a Jesi, sia per la ristrutturazione del secondo piano del Palazzo Pianetti, sede oggi della Galleria Contemporanea.

A partire da questo week end, un calendario di eventi tra musica, visite guidate, incontri e mostre, omaggerà questi tre personaggi: si inizia sabato con il “Grande Concerto di Apertura”, rassegna di musiche balcaniche con Eusebio Martinelli and Gipsy Orkestar a partire dalle ore 22.00 presso la Sala Maggiore della Biblioteca Planettiana, ingresso gratuito.

Domenica 30 novembre e 14 dicembre, alle ore 16.00 e alle ore 17.30, sarà possibile visitare, al costo di 3 euro, la Biblioteca, il Museo Colocci e lo Studio per le Arti della Stampa attraverso percorsi guidati alla scoperta di Adriano Colocci e dei tesori dell’appartamento privato della famiglia. Prenotazione obbligatoria al numero 0731 538342-343 (max 15 persone a gruppo).

Visite guidate alla scoperta di Angelo Angelucci si svolgeranno invece lunedì 8 dicembre e venerdì 26 dicembre (ore 16,00 – 17,00 – 18,00) tra Museo Diocesano e Pinacoteca Civica, sempre al costo di 3 euro e su prenotazione allo 0731 538342-343(max 25 persone a gruppo).

Venerdì 12 Dicembre 2014, alle ore 21.30, presso la Galleria degli Stucchi della Pinacoteca Civica, Cristiano Berti presenta Lety, un video della durata di circa venti minuti girato nel 2009 tra la Slovacchia e la Repubblica Ceca.
Protagonisti del video sono due cantanti ROM, fratello e sorella, al quale l’artista ha proposto un viaggio alla volta di un luogo di particolare valore simbolico. Proiezione in collaborazione con “AltroQuale”, associazione culturale per la promozione del l’arte contemporanea.

Le mostre con documenti di archivio mai presentati al grande pubblico sono previste durante tutto il periodo che va dal 30 Novembre al 31 Maggio 2015 presso gli istituti culturali della città:

A.A.A. ADRIANO COLOCCI

  • ADRIANO COLOCCI e la cultura gitana: memorie autografe e foto d’epoca

Biblioteca Planettiana – Sala Planettiana 
orari di apertura: dal lunedì al sabato 10,00 – 13,00
martedì e giovedì 16,00 – 19,00

  • ADRIANO COLOCCI E DUILIO DIOTALLEVI: storia di un’amicizia

Studio per le Arti della Stampa
Orari di apertura: da mercoledì a venerdì 10-13

A.A.A. ANGELO ANGELUCCI

  • ANGELUCCI DA TODI: progetti e passioni di un talento di un intellettuale erudito

Museo Diocesano 
orari di apertura: da lunedì a venerdì 9,30 -13,00
domenica 17,00 – 20,00

  • ANGELO ANGELUCCI Architetto: i favolosi progetti per il secondo piano di Palazzo Pianetti

Pinacoteca civica – Appartamento Ottocentesco di Palazzo Pianetti
Orari di apertura: da martedì a domenica 10.00 – 13.00 / 16.00 – 19.00

A cura di Chiara Cascio

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*