A Mergo 9 positivi, 19 quarantene. Il sindaco: «Prudenza in questa seconda ondata» | Password Magazine

A Mergo 9 positivi, 19 quarantene. Il sindaco: «Prudenza in questa seconda ondata»

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce
Foto da: www.comune.mergo.an.iit

MERGO – Diciannove quarantene, 9 casi di positività nel comune di Mergo. Lo rende noto il sindaco Luca Possanzini, in una comunicazione rivolta ai cittadini:

«A tutti i concittadini colpiti, che ad oggi generalmente presentano sintomi influenzali non gravi, il Comune esprime vicinanza e rivolge i migliori auguri di pronta guarigione. Si rassicura che il Comune è impegnato in una costante attività di monitoraggio della situazione, di concerto con le autorità sanitarie e di controllo, al
ine di gestire e contenere le questioni di competenza.

In proposito, presso la sede comunale è in corso l’attivazione del C.O.C. – Centro Operativo Comunale, con l’ausilio della Protezione Civile, degli uffici comunali e degli altri organi regionali.

Per le notizie relative al nostro territorio comunale, oltre ai rapporti diretti con gli amministratori e gli uffici comunali, si raccomanda la consultazione del sito internet www.comune.mergo.an.it e, se non ancora effettuata, l’iscrizione al servizio Whatsapp “MERGO INFORMA”, inviando un semplice messaggio al numero 389.8204860.

Si raccomanda a tutti i cittadini il rispetto delle norme dettate dalle vigenti ordinanze nazionali e regionali – con particolare riferimento al distanziamento sociale e al divieto di assembramenti – allo scopo di tutelare la propria ed altrui salute, per la sicurezza dell’intera comunità.

In questa seconda ondata, dove purtroppo si assiste al riproporsi di limitazioni e disagi già sperimentati nella scorsa primavera, ci auguriamo che tutti i cittadini, facendo tesoro della precedente esperienza, sappiano attuare comportamenti di responsabilità e solidale rispetto reciproco.

In questo momento di difficoltà, è più che mai necessario che ciascuno di noi, senza cedere ad episodi di allarmismo ed esasperazione, agisca quotidianamente con la prudenza e l’attenzione dovuta, verso di sé e verso gli altri.
Dobbiamo tutti avere consapevolezza che le nostre azioni di ogni giorno costituiscono lo strumento più efficace per convivere con questo pericoloso “nemico invisibile” e, al contempo, resistergli, combatterlo e vincerlo. Un abbraccio a tutti voi» .

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.