A New York, una giornata dedicata al turismo marchigiano | Password Magazine
Festival Pergolesi

A New York, una giornata dedicata al turismo marchigiano

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce

REGIONE  – “Che le Marche fossero amate dagli Stati Uniti ne avevamo già avuto prova, qui ne abbiamo la conferma”. Con soddisfazione, l’assessore alla Cultura Pietro Marcolini, in missione a New York, ha commentato la giornata di ieri interamente dedicata al turismo marchigiano.  Un turismo in crescita e dalle forti potenzialità grazie  alla ricca offerta che risponde in pieno alle richieste del turista statunitense interessato oltre che all’arte, alla natura, all’ enogastronomia, al turismo attivo e al wellness.

Merito anche della campagna promozionale del testimonial  Dustin Hoffman e all’ottima visibilità mediatica: sono numerosi gli articoli apparsi sui principali giornali e riviste statunitensi, come il  reportage di Christopher Salomon del 2005 o  nel 2010 l’articolo della rivista AARP  (38 mln di abbonati) che elesse le Marche tra le 5 mete al mondo dove è meglio vivere dopo la pensione. E poi i servizi di Helene Cooper – vincitrice dell’edizione 2012 dell’Urbino Press Award sul New York Times del 9 settembre scorso dedicati alla caccia al tartufo di Acqualagna e a Urbino, candidata Città europea della cultura 2019. Gli Stati Uniti, dopo la Germania, rappresentano il primo mercato internazionale per il nostro Paese con circa 4 milioni e 235 di arrivi. Da anni l’Italia gode del miglior appeal turistico e risulta essere la seconda mèta Europea.

L’evento di ieri ha previsto una serie di incontri istituzionali della Delegazione marchigiana presso l’ENIT con esponenti delle maggiori associazioni di tour operator, come Mapta, e rappresentanti delle principali case editrici di New York come Travel and Leisure. Un successo anche gli incontri b2b dove 12 operatori turistici marchigiani hanno potuto presentare l’offerta del territorio a circa 60 travel agencies Americane. All’incontro hanno partecipato la vice console Lucia Oasqyalini, il direttore ENIT Eugenio Magnani, il responsabile culturale dell’Istituto italiano di cultura Fabio Troisi.

 

Comunicato da: Regione Marche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.