Abbandono e degrado al cimitero di Santa Maria del Colle. Rimasto solo un loculo | | Password Magazine

Abbandono e degrado al cimitero di Santa Maria del Colle. Rimasto solo un loculo

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce

JESI – Cimitero di Santa Maria del Colle, in via Cannuccia. Una piccola struttura, di circa 200 loculi, fruita prevalentemente dalle famiglie del luogo. Qui la manutenzione passa giusto ogni tanto, per dare una sistemata al verde e portare via i rifiuti. Nei restanti giorni, si ha l’impressione di un luogo abbandonato a se stesso. Lapidi rotte, angoli malmessi e inagibili, insetti annidati.

«Una situazione di completo degrado e abbandono, cui si aggiunge anche un altro problema: c’è un solo loculo rimasto disponibile». A farlo sapere è Luigino Barocci, residente nel quartiere, che si rivolge alla stampa per denunciare il preoccupante stato del piccolo camposanto, facendosi portavoce anche delle altre famiglie che vivono in quella zona: «L’unico posto che risulta ancora vuoto si trova nella terza fila in alto. Eppure il sindaco Massimo Bacci, nella precedente legislatura, ci disse che a lui ne risultavano 18 e che avrebbe provveduto alla costruzione e alla sistemazione del cimitero. Eppure ancora non è stato fatto niente».

L’ossario versa in condizioni pietose e l’impianto elettrico è pericoloso, con gli attacchi della luce scoperti.

Ci sono anche alcune parti del muro scalcinate, lasciando intravedere le tombe dal di fuori: «Secondo me – aggiunge Luigino – loculi ancora liberi ci sono ma non risultano, perchè non c’è una presa di visione reale della situazione. L’appello che lancio al Primo cittadino è che qui torni ad esserci per i cittadini la possibilità di seppellire i propri cari e di poterli venire a visitare in maniera decente. Qui abbiamo i nostri affetti, familiari, amici. Dispiace assistere a questa mancanza di decoro e che in caso di bisogno ci si debba rivolgere alle altre strutture cimiteriali della città».

Chicas

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.