Abusivi, Gregori (Lega Nord): “Scegliamo l’accoglienza o la tutela del cittadino?”

JESI – “Il mio appoggio totale alla CNA  nelle figure del signor Alberto Possanzini, presidente  e il suo segretario Andrea Riccardi, che in prossimità delle Fiere di San Settimio hanno portato l’attenzione sul fenomeno dell abusivismo, molto più complesso di quanto ci si possa immaginare, sensibilizzando l’opinione pubblica a non acquistare merce contraffatta spesso dannosa anche per la salute evitando così di incorrere in un reato e creando un danno economico ai negozianti che pagano tasse e tutto quello che serve per poter lavorare”: queste le parole Silvia Gregori, consigliera comunale Lega Nord di Jesi alla vigilia delle Fiere.

“E’ inaccettabile che si vedano fino a 50 persone di colore, per lo più africani, accampati per terra o lungo i marciapiedi, spesso richiedenti asilo per motivi umanitari o peggio ancora sprovvisti di qualsiasi documento perché fuggiti dai Centri di Identificazione e che quindi sono ancora maggiormente nel posto sbagliato.  Spesso non hanno nessuna remora, diventando anche violenti – come è avvenuto lo scorso anno quando qualcuno gli ha fatto notare che non potevano vendere – Un falso buonismo che incita molti a voltarsi da un altra parte ed è solo un danno enorme per commercianti e imprenditori, oltre a far ingrassare il giro delle Mafie”.

La Gregori si chiede allora se la tutela del cittadino passa anche attraverso queste semplici osservanze o se, anche in questo caso, dobbiamo fare accoglienza: “L’esempio di un Paese Civile  che fa rispettare  le leggi anche nei suoi comuni è un segnale positivo e  che non può essere oscurato dietro l’ipocrita scudo del razzismo”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*