Accerchiati da tre uomini in via del Molino, sfuggono all’agguato

JESI – Agguato in via del Molino, nella notte di sabato. Era passata la mezzanotte, quando un’auto su cui viaggiava il titolare di un’attività che riaccompagnava la dipendente fino al parcheggio Zannoni è stata improvvisamente accerchiata da un gruppo di stranieri ubriachi: erano almeno in tre e gli hanno sbarrato la strada, battendo i pugni contro i vetri del finestrino con fare minaccioso. «Ho riflettuto bene se scendere ed affrontarli o se tentare di oltrepassare la “barriera” – racconta l’uomo che gestisce un’attività in centro – con me in auto c’erano la dipendente e mia moglie che erano molto spaventate». Mantenendo il sangue freddo, l’uomo ha premuto l’acceleratore ed è riuscito a far spostare i ragazzi e sfuggire dall’agguato, senza che nessuno si facesse male.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*