Accudire gatti randagi e non, al via la campagna dell'associazione «4 Baffi» | | Password Magazine
Festival Pergolesi

Accudire gatti randagi e non, al via la campagna dell’associazione «4 Baffi»

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce

JESI – Al via dallo scorso week end la campagna «Sterilizzare significa amare» per chi cura e accudisce gatti, randagi e non. Realizzata dall’Associazione 4 Baffi, in collaborazione con il Comune di Jesi e in particolare con l’aiuto dell’assessore all’Ambiente Cinzia Napolitano, l’iniziativa prevede la diffusione in città di volantini e poster informativi, con notizie fondamentali su come poter sterilizzare gatti randagi (gratuitamente) e di proprietà. «Troppi cuccioli anche quest’anno e troppe le situazioni dove non possiamo aiutare – fa sapere l’associazione 4 Baffi -. In pochi sanno che anche solo un gatto randagio può essere considerato colonia felina dall’Asur veterinaria e che è possibile avviare un iter che permetta di curarlo, sterilizzarlo e chipparlo gratuitamente». Negozi hanno accettato di esporre nel loro locale il materiale informativo: «Un doveroso grazie – fa sapere l’associazione – a tutte le attività commerciali di Jesi che nonostante le difficoltà si sono offerte di appendere sulle loro vetrine la campagna informativa e anche ai nostri volontari per l’impegno».

Intanto il Comune è a lavoro per realizzare l’oasi felina:  sorgerà in località Mazzangrugno, in un’area comunale situata fuori dal centro abitato, oltrepassato il cimitero. Gli spazi saranno suddivisi in diversi settori per accogliere differenti tipologie di gatti. Una volta definito il progetto, uscirà il bando per affidarne la gestione.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.