Addio a Luigi, l’operaio di 53 anni trovato morto in casa

ANGELI DI MERGO – Si svolgeranno domani mattina alle 10 i funerali di Luigi Sacchi, l’operaio di Angeli di Mergo trovato morto in casa nella mattinata di ieri. A provocare il decesso dell’operaio di 53 anni, un importante ferita alla nuca dopo che, colto forse da un malore, l’uomo era caduto a terra battendo la testa sul pavimento. L’uomo è stato ritrovato dai familiari in un lago di sangue. L’uomo viveva da solo: i parenti, non riuscendo a rintracciarlo, preoccupati, si erano recati nel suo appartamento, in via Sanzio, tentando di aprire la porta con la chiave di riserva. Purtroppo, però, il corpo senza vita di Luigi era proprio dietro l’ingresso e bloccava l’accesso. Un familiare si è dovuto introdurre da una finestra per poter entrare mentre nel frattempo venivano chiamati i soccorsi sanitari del 118 e i vigili del fuoco. Purtroppo per il povero Luigi, deceduto già da diverse ore, non c’era nulla da fare. Sul posto, anche i carabinieri per gli accertamenti di rito. Il magistrato ha disposto l’intervento del medico legale per fugare ogni dubbio.

Il funerale avverrà nella sala del Crocifisso, all’interno della Casa Funeraria Bondoni di Castelplanio. Qui, la salma sarà disponibile sin da oggi alle visite. Dopo le esequie, è stata disposta la cremazione.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.