Addio Luca, cittadino del mondo. Il manager jesino si è spento in Nigeria | Password Magazine
Banner4Baffi

Addio Luca, cittadino del mondo. Il manager jesino si è spento in Nigeria

JESI  – Città commossa per la scomparsa di Luca Allegrini. Quarantaquattro anni, lascia la compagna e una figlia di 9 anni. Luca aveva trascorso l’infanzia a Jesi, anche se era nato in Svizzera da papà jesino e mamma olandese. Da sempre viaggiatore e cittadino del mondo, con un’importante carriera nel settore del turismo e della ristorazione, negli ultimi anni si era trasferito a Port Harcourt in Nigeria, insieme alla sua famiglia, per lavorare come manager in una società che offre catering e servizi alberghieri ai cantieri di lavoro diffusi nel mondo e in particolare nelle zone meno semplici da raggiungere.

Ed è qui, in questo paese che tanto amava, che l’uomo ha trovato tragicamente  la morte a seguito di una crisi respiratoria che non gli ha lasciato scampo. I sintomi erano quelli del Covid, al punto che il 44enne era stato sottoposto a tampone, risultato però negativo. Per lui non c’è stato nulla da fare: l’uomo si è spento nella clinica privata del Lagos, lasciando un gran vuoto nel cuore di molti.

La notizia è rimbalzata sui social, arrivando fino a Jesi: in tanti lo conoscevano e si sono stretti intorno al dolore della famiglia. Tantissimi i messaggi di cordoglio che si sono susseguiti sulla sua bacheca: «Amico del mondo – si legge in un commento – quanti cuori tristi». E poi: «Spero che la tua anima possa portare allegria come hai sempre fatto qui sulla terra…». Luca era una persona sempre allegra: «Tu mi hai insegnato a non prendermi mai troppo sul serio – lo ricorda un amico – il mondo oggi è sicuramente meno divertente senza di te»

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.