Addio «Panda», motociclismo in lutto per la scomparsa del re dell'enduro | Password Magazine

Addio «Panda», motociclismo in lutto per la scomparsa del re dell’enduro

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce

CERRETO D’ESI – Tragico incidente nel pomeriggio di ieri a Cerreto d’Esi, lungo la strada «delle Serre», in direzione Fabriano. Vittima Marco Novelli, 61 anni, di Jesi che mentre viaggiava in sella alla sua KTM enduro è rimasto coinvolto in uno scontro contro un’autovettura. La dinamica dell’incidente è in fase di ricostruzione: nell’impatto, il centauro è stato scaraventato fuori strada, battendo contro l’asfalto dopo svariati metri. L’incidente gli è stato fatale: inutili i tentativi, seppur tempestivi, di soccorso.
Il feretro si trova all’ospedale di Fabriano, a disposizione del magistrato che oggi deciderà se procedere o no con l’autopsia. Solo dopo la salma sarà messa a disposizione dei familiari per la celebrazione dei funerali che si svolgeranno a Jesi.

Marco Novelli, affettuosamente conosciuto come «Panda» tra gli amici, era molto noto nell’ambiente dell’Enduro marchigiano: sul web tante le parole di cordoglio espresse da chi lo conosceva, amici e appassionati del motociclismo marchigiano con cui aveva condiviso tanti corsi, gare, uscite sul territorio.

«Era uno degli esponenti più noti dell’Enduro Marche – si legge sulla pagina del team Autocross Marche Racing – e avevamo collaborato con lui nei due eventi del Vallesina MotorShow, dove lo scorso anno ci aveva fatto anche da direttore gara». E poi: «Siamo profondamenti addolorati per l’improvvisa e tragica scomparsa del caro Marco, motociclista e dirigente sportivo – scrive il Comitato Uisp Jesi – manifestiamo ai familiari sentimenti di profondo cordoglio».  Parole anche dal pilota jesino Alex Polita: «Tutto quello che siamo è polvere nel vento… Solo una goccia d’acqua in un mare infinito. Ciao Marco Panda Novelli di certo starai già “nastrando” un infinito verde campo…»

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.