Aggredita e presa a pugni in strada, donna finisce in ospedale | Password Magazine

Aggredita e presa a pugni in strada, donna finisce in ospedale

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce
Immagine di repertorio

JESI – Aggredita e picchiata in strada da uno sconosciuto, donna finisce in ospedale. É accaduto nella mattinata di ieri, intorno alle 11, in via Papa Giovanni XXIII non distante dalla Caritas. Ferita al volto una 52enne jesina, presa a pugni alla testa e al volto da un 24enne, originario del Gambia. Un ragazzo che, secondo alcuni testimoni, sarebbe già noto alle forze dell’ordine e anche alle istituzioni del territorio per questioni di carattere sociale e sanitario. Ieri, il  giovane si stava recando alla Caritas, per ritirare il pranzo alla mensa, quando qualcosa in lui è scattato.

Non sono chiari i motivi che hanno spinto il giovane a compiere l’inaspettato gesto. Tutto è accaduto in pochi istanti: secondo testimonianze, la donna stava passeggiando con il cane quando il 24enne l’ha improvvisamente aggredita.  Il cagnolino ha iniziato ad abbaiare, per difendere la padrona, attirando così l’attenzione di altri passanti.

Caritas Jesi
L’aggressione è avvenuta in prossimità della Caritas.

Una signora è intervenuta in aiuto della malcapitata, chiamando i soccorsi. Sul posto i sanitari del 118 con l’automedica, l’ambulanza della Croce Verde di Jesi e le forze dell’ordine.

La donna è stata trasportata al Pronto soccorso jesino con un trauma facciale, le sue condizioni non sono gravi ma tanto lo spavento. In ospedale anche l’aggressore, trasportato anche lui perché in forte stato di agitazione: il giovane è stato contenuto e sedato dai sanitari,  sottoposto ad accertamenti tossicologici per capire se avesse fatto o no uso di sostanze stupefacenti.

1 Commento su Aggredita e presa a pugni in strada, donna finisce in ospedale

  1. quanta, “brava gente extracomunitaria”, gira nel nostro paese con il favore della sinistra, grazie a Dio la signora oggi può raccontare l’accaduto, ma quanti altri non c’è l’hanno fatta!!.
    essendo poi conosciuto dalle forze dell’ordine per altri reati perchè non siè mai preso provvedimenti di espulsione???
    cosa ce ne facciamo di certi individui ” el sapò?”

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.