Ai piedi colori "diversi", oggi è la Giornata dei Calzini Spaiati | Password Magazine

Ai piedi colori “diversi”, oggi è la Giornata dei Calzini Spaiati

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce

Si chiama la Giornata dei Calzini Spaiati e cade proprio oggi, 5 febbraio.
Non solo un’occasione per riflettere sul mistero irrisolto del perché spesso solo un calzino su due sopravvive alla lavatrice…ma anche per avviare una riflessione sui profondi valori dell’amicizia e della diversità.

L’iniziativa è nata undici anni fa in una scuola primaria del Friuli Venezia Giulia, a Terzo di Aquileia.

A spingerla la maestra Sabrina supportata da un gruppo di cinque ragazze, nasi rossi clown, che hanno deciso di presentarlo sui social agli amici e agli amici degli amici e….a chiunque si sia sentito di animo solare. Così da oramai 11 anni – da 8 su Facebook – ogni primo venerdì di febbraio si festeggia questa occasione nelle scuole, nelle squadre sportive, negli uffici, in famiglia. Un’iniziativa che non ha età e tutti possono partecipare: c’è anche un evento Facebook, promosso dagli organizzatori, che invita a scattare una foto e a pubblicarla sui social (vanno bene anche Twitter ed Instagram) con l’hashtag #calzinispaiati2021.

La Giornata dei calzini spaiati vuole coinvolgere grandi e piccini nello spirito più semplice dell’amicizia e del rispetto degli altri, della solidarietà e della specialità di ognuno di noi.

«Anch’io sono diverso, siamo in due. Non siamo uguali: vuol dire che tutt’e due siamo speciali!»: ispirati da questo messaggio, gli alunni e le insegnanti della classe 5 B di San Marcello sono entrati in classe questa mattina indossando calzini spaiati.

«Dopo aver lavorato tanto tempo sulla Shoah abbiamo voluto continuare il percorso sul rispetto della diversità in maniera attuale e con un accezione divertente, cercando di poter essere promotori di messaggi di pace – spiegano le insegnanti -. Ogni bimbo oggi ha dato una sua opinione di “diverso”, esprimendolo anche attraverso un disegno».
Dunque perché una volpe non potrebbe abbracciare una gallina? Non è solo indossare un paio di calzini che non si è riusciti a riaccoppiare ma promuovere tra i bambini lo spirito dell’amicizia e dell’accoglienza, imparando a guardare ciò che è “diverso” senza giudicare, considerandolo speciale per la sua unicità. Perché non importa se hai ai piedi un calzino blu e uno giallo: alla fine, sono entrambi sempre calzini.

AUTISMO E DIVERSITÀ: ANCHE L’ASSESSORE SALTAMARTINI HA ADERITO ALLA GIORNATA DEI CALZINI SPAIATI

calzini

«Un modo simpatico per sensibilizzare l’opinione pubblica su due temi molto seri e importanti: la diversità e l’autismo». Così l’assessore regionale alla sanità Filippo Saltamartini che oggi ha aderito alla Giornata dei Calzini Spaiati, indossando due calzini di colore diverso che poi ha mostrato nel corso di un incontro con i giornalisti per ricordare a tutti la ricorrenza.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.