Al Pergolesi si celebrano i 50 anni di lirica e della DOC del Verdicchio | Password Magazine
Banner Aprile IH Victoria

Al Pergolesi si celebrano i 50 anni di lirica e della DOC del Verdicchio

JESI –  Greci, o frutto di domesticazione da parte degli Etruschi o di popolazioni locali, o risultato di incroci, spesso spontanei, amorevolmente diffusi poi dai Romani o, successivamente, importati dai Veneziani da quella culla del vino che sono state le regioni caucasiche e medio-orientali.  Dall’antico Biblino di Siracusa all’Aglianico o alla Falanghina, dal Montepulciano al Sangiovese, dal Verdicchio al Teroldego, dalla Ribolla al Barolo al Barbaresco, è un invito a degustare viaggiando, e a viaggiare gustando una storia plurimillenaria. Alle ore 20 grazie alla collaborazione con l’Istituto Marchigiano di Tutela Vini, nel foyer del Teatro Pergolesi è stata organizzata unadegustazione di vini per celebrare i 50 anni della D.O.C. del Verdicchio dei Castelli di Jesi. La degustazione è gratuita per coloro che avranno acquistato il biglietto del concerto “Verso le stelle – Gala della lirica” che seguirà.Alle ore 21, le giovani stelle della lirica selezionate dalla Fondazione Sic Itur Ad Astra (Liechtenstein) che sostiene talenti di tutto il mondo, el’Orchestra Rossini diretta da Daniele Agiman illumineranno il Teatro Pergolesi con le più belle arie d’opera di Rossini, Verdi, Mozart, Bellini, Donizetti, Puccini, Bizet, Massenet, Ponchielli, Meyerbeer. Cantano il soprano Alexandra Flood (Australia), i mezzosoprani mezzosoprano Cassandra Wyss (Principato del Liechtenstein) e Eglé Šidlauskaité (Lituania), i tenori David Jagodic (Slovenia) e Mindaugas Jankauskas (Lituania), il baritono Philippe Spiegel (Austria) e il bassobaritono Sreten Manojlovic (Serbia).Spazio, nella serata, anche alla solidarietà. La Fondazione Pergolesi Spontini donerà € 1 per ogni biglietto venduto a Medici Senza Frontiere, Charity partner del concerto. I volontari di MSF in un desk informativo allestito presso il foyer illustreranno i progetti umanitari dell’associazione, e gli spettatori avranno la possibilità di effettuare libere donazioni per sostenerli.

Programma del concerto

  1. Verdi,I Vespri Siciliani, Sinfonia;
  2. Rossini,Il barbiere di Siviglia, Largo al factotum (P. Spiegel);
  3. Verdi,La traviata, Parigi, o cara…(A. Flood, D. Jagodic);
  4. Bizet,Carmen, Habanera (C. Wiss);
  5. Massenet,Le Cid, O Souverain, ô Juge, ô Pere (D. Jagodic);
  6. Rossini,Il turco in Italia, Non si dà follia maggiore (A. Flood);
  7. A. Mozart,La finta giardiniera, Con un vezzo all’italiana (S. Manojlovic);
  8. Bellini,I Capuleti ed i Montecchi, È serbato, a questo acciaro (M. Jankauskas);
  9. Bellini,I Capuleti ed i Montecchi, Se Romeo t’uccise un figlio (E. Šidlauskaité);
  10. Verdi,Rigoletto, Trio e Tempesta (A. Flood, C. Wyss, S. Manojlovic);
  11. Bellini,I Capuleti ed i Montecchi, Deserto è il luogo…Stolto! (E. Šidlauskaité, M. Jankauskas);
  12. Donizetti,L’elisir d’amore, Come Paride vezzoso (S. Manojlovic);
  13. A. Mozart,Così fan tutte, Rivolgete a lui lo sguardo (P. Spiegel);
  14. Rossini,La Cenerentola, Sì, ritrovarla io giuro (M. Jankauskas);
  15. Rossini,Semiramide, Bel raggio lusinghier (A. Flood);
  16. Donizetti,Don Pasquale, Cheti cheti immantinente (S. Manojlovic, P. Spiegel);
  17. Ponchielli,La Gioconda, Voce di Donna (C. Wyss);
  18. Meyerbeer,L’Africaine, Pays merveiilleux!O’ Paradis (D. Jagodic);
  19. Verdi,Don Carlo, O Don fatale (E. Šidlauskaité).

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.