Alessia Polita: "La mia battaglia di civiltà contro le barriere architettoniche" | | Password Magazine
Banner Aprile IH Victoria

Alessia Polita: “La mia battaglia di civiltà contro le barriere architettoniche”

JESI – “Dal giorno dell’incidente che mi ha resa disabile vivo prigioniera di una città piena di barriere. Ho deciso di impegnarmi al fianco di Osvaldo Pirani per dare visibilità a questo tema”: così Alessia Polita, ex motociclista professionista, racconta i motivi della sua candidatura con il Partito Democratico. Occasione è il partecipato incontro-aperitivo organizzato presso il bocciodromo di Via La Malfa. Come ormai d’abitudine è il candidato sindaco Osvaldo Pirani a chiedere ai presenti di intervenire e dire la loro sui problemi della città. Gli interventi delle varie persone cadono inevitabilmente sullo stato disastrato di strade e marciapiedi, sugli ostacoli a volte insormontabili per disabili, mamme con il passeggino, anziani soli, sulle piste ciclabili insicure e illogiche. I rattoppi e gli interventi spot dell’amministrazione Bacci sono del tutto inadeguati, i controlli insufficienti, il confronto inesistente.

Tra gli altri, interviene Alessia Polita: “Qualche tempo un mio video aveva fatto il giro del web. Era il racconto della mia passeggiata impossibile per le strade di Jesi. Marciapiedi accessibili si contano sulle dita di una mano, così come non esistono semafori sonori per i non vedenti. Io non ero disabile e ammetto che a queste cose non ci pensavo. Poi lo sono diventata e ho perso la mia libertà, in alcuni casi la dignità. Quando ho voglia di uscire devo pensare ad un bar accessibile, dipendo in tutto da chi mi aiuta, molti servizi sono per me irraggiungibili. E mi rendo anche conto di essere una privilegiata rispetto a tanti altri, perchè sono giovane, leggera, ho una famiglia e degli amici che mi aiutano. Molti non hanno le mie possibilità ed è a questi che l’Amministrazione dovrebbe pensare, ma non c’è sensibilità. Mi batterò e metterò a disposizione la mia visibilità per questo motivo”.

La battaglia contro il degrado dei quartieri (assai più efficace delle telecamere in tema di sicurezza), la partecipazione dei cittadini alla gestione dei beni pubblici, l’impegno per le scuole e per gli spazi verdi, l’eliminazione delle barriere, che non sono solo fisiche ma anche sociali e culturali: sono queste le idee base di una forza di centro-sinistra, di chi mette le persone prima di tutto.

Osvaldo Pirani e i candidati consiglieri del Partito Democratico incontreranno i cittadini anche domattina alle 11,30, in occasione della inaugurazione della sede elettorale di Corso Matteotti 22 (di fronte alla Farmacia Martini).

Comunicato da: PD Jesi

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.