In ospedale urla e minacce al telefono, arrivano i carabinieri | | Password Magazine
Festival Pergolesi

In ospedale urla e minacce al telefono, arrivano i carabinieri

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce

JESI – Urla e grida in ospedale mentre è al telefono, arrivano i Carabinieri. È successo domenica sera, a Pasqua, al Carlo Urbani di Jesi. A dare le escandescenze un uomo, in visita ad un parente ricoverato,  mentre litigava al telefono con un familiare. La conversazione ad un certo punto si è fatta accesa fino a degenerare in urla e imprecazioni all’ingresso dell’ospedale. Alcuni, spaventandosi, hanno pensato di chiamare il 112. All’arrivo della pattuglia, l’uomo però era già uscito dal nosocomio e sembrava essersi tranquillizzato: non essendoci stato nessun problema ulteriore,  i militari non hanno preso provvedimenti.

Banner-Montecappone
Montecappone

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.