Astralmusic

Alternanza scuola-lavoro, risorsa da potenziare: la mozione della consigliera Marguccio (PD)

Astralmusic

JESI – La consigliera del PD Jesi Emanuela Marguccio presenterà una mozione durante il prossimo Consiglio comunale avente come oggetto “Alternanza scuola-lavoro, una risorsa da potenziare”.

«Nel 2016 il Comune di Jesi ha stipulato convenzioni  triennali per i progetti di alternanza scuola – lavoro con i Dirigenti Scolastici di cinque Scuole Secondarie Superiori di II Grado di Jesi – fa sapere la Marguccio – I programmi sono il frutto dell’accordo tra il Responsabile dell’Ente ed il Dirigente Scolastico, in qualità di legale rappresentante della Scuola. Nel sito del Comune di Jesi sono visibili soltanto le Convenzioni stipulate con le singole scuole e non è previsto uno spazio dedicato all’alternanza scuola- lavoro nel Comune e nel territorio».

Un’ esperienza, in base alla vigente normativa, obbligatoria  per tutti gli alunni degli ultimi tre anni della scuole superiori, compresi i licei.

La consigliera del PD con questa mozione intende impegnare il Sindaco, la Giunta, il Consiglio Comunale a  prevedere e far predisporre uno spazio dedicato all’alternanza scuola- lavoro nel portale del Comune di Jesi; a costituire, entro sei mesi, un tavolo di confronto, una “rete” in cui l’Amministrazione, le Scuole, le Associazioni di Categoria e le Aziende, in sinergia, possano predisporre iniziative, appuntamenti da calendarizzare anche all’interno di iniziative già esistenti, proposte concrete da pubblicizzare nel portale del Comune di Jesi; a valutare l’opportunità, previo approfondimento operato dalla II Commissione Consiliare entro il mese di ottobre 2018, che il Comune di Jesi diventi Ente promotore di percorsi di alternanza scuola- lavoro da proporre alle scuole e, in caso di valutazione positiva, da attivare la procedura ed i Protocolli d’Intesa (con l’Ufficio Scolastico Regionale e/o il Miur) necessari, affinché l’Amministrazione possa presentare  progetti formativi pensati in base alle risorse ed alle potenzialità del territorio, per un numero sempre maggiore di studenti.

«Il Comune di Jesi ha tutte le potenzialità per ampliare il suo ruolo di agevolatore dell’ alternanza scuola – lavoro, non soltanto  organizzando iniziative o stipulando Convenzioni con le singole Scuole richiedenti, ma facendosi egli stesso promotore di percorsi formativi da presentare e pubblicizzare alle Istituzioni Scolastiche – riporta la consigliera Marguccio nel documento -Il portale del Comune di Jesi potrebbe ospitare uno spazio dedicato dove poter leggere le notizie, i progetti e le iniziative promosse dall’Amministrazione, dalle Associazioni di Categoria, dalle Aziende, che dovrebbero costituire una rete operativa per l’alternanza scuola- lavoro».

Enti come il Comune di Bologna ed il Comune di Milano, che sono diventati promotori di progetti di alternanza scuola – lavoro, hanno mostrato di offrire un contributo rilevante per la buona riuscita di un’esperienza formativa importante e orientativa per i giovani. Le esperienze di alternanza scuola- lavoro non servono soltanto a far crescere i giovani, ma tutta la Comunità, soprattutto quando quest’ultima contribuisce in maniera attiva ad elaborare percorsi formativi condivisi con le Scuole, motivando i ragazzi con progetti ben strutturati:«Il Comune di Jesi sarà comunque impegnato a breve a dover rinnovare le Convenzioni di alternanza scuola – lavoro con singole Scuole richiedenti, e che invece potrebbe pensare di ampliare il proprio raggio di azione impegnandosi in una progettualità più ampia e sistematica».

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*