Ambarabà 2012: 14° Festival dei Burattini | Password Magazine
Festival Pergolesi

Ambarabà 2012: 14° Festival dei Burattini

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce

Quattordici spettacoli ad ingresso libero per ridere, riflettere, divertirsi, stupirsi. Serate sotto le stelle per grandi e piccini, da trascorrere in famiglia nelle piazze, nei luoghi di aggregazione e negli incantevoli giardini della provincia di Ancona, per un tuffo nell’antica arte del teatro di animazione, tra storie magiche e surreali.

E’ la proposta di AMBARABA’ 2012, il Festival di Burattini, Marionette e Teatro di Figura firmato nella direzione artistica ed organizzativa dalla compagnia Teatro Pirata che giunge alla quattordicesima edizione e che si svolgerà dal 6 luglio al 7 agosto coinvolgendo otto Comuni della provincia di Ancona.

Il cartellone di Ambarabà offre una panoramica del teatro rivolto ai più piccoli. Gli artisti provenienti da ogni angolo dell’Italia sono rappresentativi delle più antiche tradizioni burattinesche italiane e delle nuove tendenze del teatro di figura; gli spettacoli sono caratterizzati da diverse tecniche di animazione, dai classici pupi all’attore in scena, al burattino di legno della tradizione regionale animato dietro le quinte.

Il festival si terrà a Jesi, Falconara Marittima, Maiolati Spontini, Monsano, Montecarotto, Monte S. Vito, San Marcello e Staffolo. Lo sostengono gli otto Comuni, il Ministero per i Beni e le Attività Culturali, la Regione Marche – Servizio Beni e Attività Culturali, la Provincia di Ancona, la Fondazione Pergolesi Spontini, il TRAM Teatro Ragazzi Marche in Rete.

Tutti gli spettacoli avranno luogo alle ore 21,30, e sono ad ingresso gratuito ad eccezione degli appuntamenti di Jesi con ingresso a posto unico di euro 5.

Il primo appuntamento del Festival è venerdì 6 luglio nel centro storico di Montecarotto nell’ambito della Festa del Verdicchio, con uno spettacolo tra i più apprezzati del Teatro Pirata, “Arrivi e partenze”, nel quale tanti racconti che prendono vita dagli oggetti e dalle valigie di un commesso viaggiatore della tratta ferroviaria Ancona-Roma.

Martedì 10 luglio in Piazza della Repubblica a Monte San Vito, i Mago per svago presentano “Millefacce”, divertenti e strane magie per divertire grandi e bambini, con Simon Luca Barboni e Mirco Bruzzesi.

Giovedì 12 luglio alla Biblioteca “La Fornace” di Moie di Maiolati Spontini, l’appuntamento è con “Cappuccetto Blues” del Teatro Invito, versione della fiaba di Cappuccetto Rosso “dal punto di vista dei lupi” con musiche dal vivo e gag clownesche; in scena, un’irresistibile coppia comica, Stefano Bresciani e Valerio Maffioletti, su regia di Luca Radaelli.

Venerdì 13 luglio a Falconara Marittima, in Piazza Mazzini, “L’uomo che racconta le favole” a cura della compagnia Arrivano dal mare è un recital di parole, oggetti e musica dal vivo, di e con Sergio Diotti e i Pepe Medri all’organetto diatonico e alla sega musicale. Le storie narrate sono tratte da Italo Calvino e dalla cultura orale.

Domenica 15 luglio il Teatro Pirata è con il “Gran circo dei burattini” in Piazza Kennedy a Moie di Maiolati Spontini: due forme di spettacolo popolare e di piazza – il circo e il teatrino dei burattini – si fondono insieme per far divertire il pubblico dei bambini dai 4 anni in su.

Giovedì 19 luglio alla Biblioteca “La Fornace” di Moie di Maiolati Spontini, i burattini tradizionali della Famiglia Monticelli (una delle più antiche a livello nazionale) si fanno ammirare in “Il grande trionfo di Fagiolino pastore guerriero” del Teatro del Drago: lo spettacolo, tratto da un vecchio canovaccio del burattinaio bolognese Angelo Cuccoli (metà ‘800), vede protagonista il prode Fagiolino, il povero affamato col senso di giustizia e per questo spesso pronto a menare il bastone.

Venerdì 20 luglio in Piazza dei Caduti a Monsano va in scena la “Premiata Ditta Scintilla. Il carrozzone delle Meraviglie” del Teatro Pirata: i Fratelli Scintilla, due abili ciarlatani, allestiranno il carrozzone delle meraviglie per mostrare l’Uomo Cannone, la barba della Donna Barbuta, l’Uomo Invisibile, ed altre improbabili invenzioni.

Lunedì 23 luglio nel Cortile Ex-Appannaggio a Jesi il Teatro Verde rappresenta “Una favola piccola piccola”, spettacolo con attori e burattini di Andrea Calabretta per la regia di Emanuela La Torre, che racconta la grande storia di una piccola principessa e di un piccolo popolo in grande pericolo.

Martedì 24 luglio a San Marcello, in Via Circonvallazione, ritorna il burattino Fagiolino alle prese con la sua eterna fame, nella storia di “Fagiolino nel bosco incantato” a cura del Centro Teatrale Corniani.

Giovedì 26 luglio alla Biblioteca “La Fornace” di Moie di Maiolati Spontini, I Burattini di Daniele Cortesi propongono “… e vissero felici e contenti”, con i burattini tradizionali finemente intagliati e la storia romantica tra una bella Principessa ed un dolce e mite Pastore.

Lunedì 30 luglio nel Cortile Ex-Appannaggio a Jesi appuntamento con il teatro d’attore in una rivisitazione molto divertente di una classica fiaba: “I tre porcellini”, della compagnia Fontemaggiore, con la regia di Maurizio Bercini.

Giovedì 2 agosto, in Piazza Leopardi a Staffolo, nello spettacolo “Le avventure di Pulcino” del Teatro Pirata, l’attrice Lucia Palozzi racconta tra magiche scenografie le peripezie di Pulcino in cerca di una mamma.

Lunedì 6 agosto nel Cortile Ex-Appannaggio a Jesi, va in scena “La bella e la bestia” , il nuovo spettacolo firmato Teatro del Canguro: tratta da una delle prime versioni originali della fiaba, quella scritta nel ‘700 da Jean-Marie Leprince de Beaumont, la storia stupirà gli spettatori che si aspettano di vedere in scena una riduzione teatrale del cartone animato .

Il Festival Ambarabà termina martedì 7 agosto in Piazza Mazzini a Falconara Marittima con “Le avventure di Pulcino”.

INFO: Teatro Pirata, Via F. Conti 3, Jesi (An), tel. 0731/56590, www.teatropirata.combox@teatropirata.com

 

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.