Amministrative: Massimiliano Lucaboni si dimette da coordinatore di Forza Italia, Rosini (Dc): "Centrodestra da unire" | Password Magazine

Amministrative: Massimiliano Lucaboni si dimette da coordinatore di Forza Italia, Rosini (Dc): “Centrodestra da unire”

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce

JESI – Mentre Massimo Bacci bissa il successo di cinque anni fa risiedendosi sulla poltrona di primo cittadino, Massimiliano Lucaboni ha invece deciso di lasciare. Per il momento.

Il coordinatore cittadino di Forza Italia, candidato a Sindaco con la civica di Libera Azione ha rassegnato dopo poche ore le proprie di missioni dall’incarico di partito visto i risultati: 226 voti pari all’ 1,25%.

Comunicando questa sua decisione al coordinatore provinciale Daniele Berardinelli, con il quale c’è subito stato uno scambio di opinioni, e al sen. Remigio Ceroni, coordinatore regionale.

“Come ho avuto già modo di dire – fa sapere Lucaboni – la sconfitta personale  alle amministrative mi porta inevitabilmente ad una sola conclusione, quella di rassegnare da subito le mie dimissioni da coordinatore cittadino di Forza Italia. La bassa affluenza alle urne non credo sia una scusante e quindi in toto mi assumo la responsabilità di questa sconfitta. Torno a ribadire, come già detto, che il centro destra è e rimane competitivo solo se unito. Non lascio Forza Italia ma lascio da subito ogni incarico dirigenziale nel partito. Non lascio la politica perché le passioni non si possono abbandonare. Formulo i migliori auguri al riconfermato sindaco Massimo Bacci sempre che il bene della città e degli jesini sia salvaguardato. È chiaro che le proposte da noi avanzate non hanno convinto e quindi lascio ad altri il compito di proseguire il lavoro. È stata un’esperienza interessante, piacevole ed impegnativa ma evidentemente non sufficientemente convincente per i miei concittadini. Rimango a disposizione del mio partito ma da leale supporter non da dirigente. Ringrazio tutti e a tutti auguro ogni possibile bene”.

Insomma, un passo indietro, al momento, cercando anche di riflettere.

A sostenerlo, comunque,  interviene subito Franco Rosini, coordinatore regionale della Dc “apparentata” nella stessa lista anche se non era presente il simbolo, come si ricorderà tolto all’ultimo momento per motivi burocratici.

“E’ stato comunque un trionfo –  sostiene – , perché la coalizione di Bacci – civica sì, ma pur sempre di centrodestra senza simboli di partito, ha schiantato tutta la sinistra, visto che la coalizione di Pirani più quella di Animali prendono in tutto il 29%; se non è un trionfo questo! Certo, c’è grande amarezza per il risultato di Massimiliano e Libera azione Jesi, ma ora spero che tutti voi possiate essere al mio fianco per il rilancio del progetto politico del centrodestra unito in tutto il territorio”.

Pino Nardella

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.