Ancona incendio domato ma cittadini preoccupati: «Nube tossica?» | Password Magazine
Festival Pergolesi

Ancona incendio domato ma cittadini preoccupati: «Nube tossica?»

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce
ANCONA – Ancona, incendio domato. Dopo un intervento che dura dalla scorsa notte, i vigili del fuoco sono ancora sulla scena del rogo per garantire la massima sicurezza.  La sindaca Valeria Mancinelli, dopo la riunione con tutti i membri del COC, ha firmato ieri una nuova ordinanza e in via del tutto prudenziale ha deciso di chiudere anche per la giornata di oggi scuole, centri semi-residenziali, impianti sportivi, parchi. «Nel corso della giornata abbiamo riscontrato un netto miglioramento della qualità dell’aria rispetto alla mattinata. La probabilità di rischi per la popolazione è molto bassa» diceva ieri la Prima cittadina. Da oggi sarà effettuata la pulizia straordinaria in una perimetrazione fornita dall’Arpam.
Sono attesi per oggi altri risultati delle analisi: ciò che è certo è che centralina della Cittadella ha registrato alle 8 del mattino un picco delle Pm1 (particolato con diametro inferiore a un micrometro) che ha toccato il livello di 250, per poi scendere progressivamente e tornare a 20 nelle ultime ore.
Le raccomandazioni per i cittadini sono di lavare bene tutte le superficie esterne solo con acqua, evitare il consumo di vegetali a foglia larga provenienti dal territorio di Ancona per una settimana (e solo in via prudenziale), evitare attività fisica all’aperto.

«Gratitudine per il corpo dei Vigili del Fuoco della nostra regione e tutte le forze in campo per la professionalità e lo spirito di sacrificio mostrati nell’affrontare il pericoloso incendio al porto – sono le parole della Mancinelli -. Ieri sera ho fatto un sopralluogo, lavorano ininterrottamente dalla notte scorsa. Ormai l’incendio è domato ma saranno sulla scena del rogo anche oggi per garantire la nostra sicurezza! Un grazie speciale all’assessore Stefano Foresi, sempre operativo, fin dai primi drammatici momenti».

Resta alta la preoccupazione tra i cittadini per una possibilità tossicità della densa nube che, ancora stamattina, era visibile sopra la città con l’odore acre avvertito in più zone.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.