Ancona Jesi Opera, "Barbiere di Siviglia" fenomenale | | Password Magazine

Ancona Jesi Opera, “Barbiere di Siviglia” fenomenale

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce

ANCONA – Un “Barbiere di Siviglia” fenomenale quello andato in scena al Teatro delle Muse di Ancona il 13 e 15 Ottobre, nell’ambito di “Ancona Jesi Opera”. La scenografia è divertente, popolare, nel complesso piacevolmente semplice. I costumi rievocano una dolce atmosfera anni ’50, nella quale non mancano riferimenti al cinema di una volta, con richiami che spaziano dalle pellicole di  Totò a quelle di Mastroianni, dalla sensualità della Loren alla bellezza della Lollo, in un tripudio di colori che meravigliano e lasciano senza fiato lo spettatore dall’inizio alla fine.

Al Maestro Alberto Zedda, milanese di nascita ma pesarese d’adozione, si deve la riscoperta del Rossini più autentico con la sua revisione del Barbiere di Siviglia. E’ a lui dedicata questa magnifica produzione, che si è avvalsa di interpreti usciti dall’Accademia Rossiniana di Pesaro.

Rosina è Martiniana Antonie, interprete puntuale di quella giovane ragazza innamorata che tanto è lontana dalle svenevolezze di altre fanciulle dell’opera buffa. L’Antonie è riuscita a far emergere il carattere intraprendente del suo personaggio che non si lascia circuire dalle intenzioni del suo goffo tutore.

Figaro, personaggio più scoppiettante dell’opera, ingegnoso e furbo, è Gurgen Bavayen, basso dalla vocalità impetuosa e dalla prorompente vitalità, già interprete di Don Alvaro nel Viaggio a Reims del 2015 del Rossini Opera Festival. Bartolo, tutore di Rosina, e Don Basilio sono interpretati rispettivamente da Pablo Ruiz e Baurzhan Anderzhanov. Applauditissima è Giorgia Paci, interprete di Berta, la cameriera. Spicca fra tutti il Conte d’Almaviva, Xabier Anduaga, giovanissimo tenore, che ha saputo dare spessore vocale e brillantezza al suo personaggio di nobile spagnolo innamorato di una ragazza del popolo, alla quale apre il suo cuore con virile espressività.

Si concludono con il Barbiere di Siviglia gli appuntamenti operistici al Teatro delle Muse, dove lo scorso Settembre era già andata in scena la Carmen di Bizet. Ancona Jesi Opera riparte con il Rigoletto di Giuseppe Verdi al Teatro Pergolesi di Jesi il 17 e 19 Novembre.

A cura di Gabriele Torcoletti

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.