Ancora furti in casa in Vallesina, rubate anche le targhe di un’auto

MONTE SAN VITO – Ancora ladri in azione sul territorio. Dopo i furti a Moie della scorsa settimana, l’opera criminosa di ignoti banditi si è spostata in altre località della Vallesina. Nel tardo pomeriggio di ieri, a Borghetto di Monte San Vito, tra le 17 e le 19.30, topi di appartamento a caccia di oro e denaro si sono intrufolati all’interno di una palazzina condominiale di via XXV Aprile, riuscendo a rubare all’interno di un’abitazione. Residenti del luogo in allarme dato che la via non è nuova a simili episodi.  I ladri hanno atteso le prime ore di buio per agire, forzando gli infissi, mentre in casa non c’era nessuno. Il furto è stato denunciato ai carabinieri della Stazione di Chiaravalle.
I banditi, forse gli stessi, si sono poi fermati nel parcheggio di un’impresa di Scorcelletti, a Castelbellino, dove hanno rubato le targhe anteriore e posteriore di un’auto in sosta. Si tratta di una Audi A1 appartenente a un operaio che nel mentre si trovava a lavoro. Il furto sarebbe stato commesso tra le 20.30 e le 23, orario in cui l’uomo è uscito dalla ditta. Il proprietario ha denunciato il furto ai carabinieri: non è escluso che possa trattarsi della banda dell’Audi che, in questi giorni, probabilmente a bordo del veicolo rubato. Cambiare la targa serve infatti ai ladri per muoversi liberamente senza il rischio di essere individuati. Come è noto, chi commette un crimine adopera un’auto generalmente sottratta illegalmente, così da non poter essere individuato in base alla proprietà del mezzo. Se a quell’auto rubata si sostituisce la targa, passerà in un primo momento inosservata ai controlli delle forze dell’ordine.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.