Anziana in casa invoca aiuto, arriva la Polizia ma è un falso allarme: «Ho lavato male i pavimenti»

ANCONA – Intervento “premuroso” delle Volanti della Questura di Ancona ieri verso le 16, quando è giunta una chiamata al 113 da parte di un abitante del quartiere Piano San Lazzaro di questo capoluogo. L’uomo si era rivolto alla Polizia di Stato perché aveva udito provenire invocazioni di aiuto da un appartamento attiguo abitato da un’ultracentenaria.

Nel giro di pochi secondi la volante di zona giungeva sul posto per verificare quanto segnalato. Arrivati sul pianerottolo dell’appartamento i poliziotti, uditi i lamenti di una donna, la chiamavano per tranquillizzarla dicendole che in breve tempo sarebbe stata soccorsa.

 Improvvisamente, però, la donna apriva la porta lasciando a bocca aperta gli agenti che nel frattempo si stavano organizzando per forzare la porta.

«Signora sta bene. Cosa è successo?» erano le prime domande rivolte dai poliziotti, visto che la donna non sembrava presentare particolari problemi e la casa era in perfetto ordine.

 «Si sto bene… mi lamentavo con me stessa perché ho appena lavato il pavimento e non è venuto lucido come avrei voluto» rispondeva l’arzilla centenaria.

A quel punto i poliziotti avvertivano che la donna probabilmente si sentiva sola e dietro suo affettuoso invito si sono accomodati in casa per farle un po’ di compagnia.

La signora proseguiva dicendo:  «Ho 102 anni, ma me li porto bene. Oggi la mia badante ha preso un permesso» .

Così i poliziotti, dopo aver trascorso piacevolmente un po’ di tempo insieme, hanno chiamato uno dei suoi nipoti che li raggiungeva e li ringraziava per la premurosa vicinanza dimostrata.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.