Anziano scippato alla stazione da un tunisino


JESI – Ieri sera i Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile di Jesi hanno tratto in arresto in flagranza di reato per furto con strappo T.H., 26enne di origini tunisine, ma da anni residente in Vallesina.

Il ragazzo, disoccupato e incensurato, intorno alle ore 22.00 di ieri sera, ha avvicinato, con la scusa di chiedere l’orario, un 69enne italiano nei pressi della Stazione ferroviaria di Jesi, e, una volta distratto, lo strattonava strappandogli una catenina in oro dal collo.

Il giovane tunisino fuggiva poi a piedi in direzione via XXIV Maggio, ma in quel momento sopraggiungeva una Gazzella dei Carabinieri, che, attirata dalle urla del derubato, rincorreva il ladro bloccandolo a poche centinaia di metri.

Lo straniero veniva trovato in possesso della catenina, nascosta in un calzino, e veniva arrestato in flagranza di reato.

La catenina veniva restituita al proprietario, il quale, a causa dello spavento e delle escoriazioni sul collo, doveva ricorrere anche alle cure mediche, cavandosela con pochi giorni di prognosi.

L’arrestato è stato condotto agli arresti domiciliari e questa mattina subirà il processo per direttissima ad Ancona, così come disposto dall’Autorità Giudiziaria.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*