Appalti delle pulizie, i lavoratori si incatenano sotto la Prefettura | | Password Magazine

Appalti delle pulizie, i lavoratori si incatenano sotto la Prefettura

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce

ANCONA – Ancora problemi alla Puliart, la ditta che si occupa degli appalti delle pulizie delle caserme dei carabinieri di Ancona: da luglio, i circa 20 lavoratori non percepiscono lo stipendio e così, dopo vari scioperi e solleciti, hanno deciso di incatenarsi sotto la sede della Prefettura di Ancona il prossimo 8 novembre. A renderlo noto è la Cgil Marche: “Dopo due anni di ritardi nel pagamento delle retribuzioni, il committente e cioè la Prefettura di Ancona, non ha ancora esercitato il diritto di recedere dal contratto sottoscritto”. Nel frattempo, è stata coinvolta l’Anac, agenzia nazionale anticorruzione, che ha assicurato il proprio impegno su questa vertenza. “La situazione si è ulteriormente aggravata – spiega Rita Giacconi, segretaria provinciale Filcams Cgil – perché, al 27 ottobre, si accumulerà un’ulteriore mensilità arretrata e i dipendenti non riescono più neanche ad avere i soldi per raggiungere il posto di lavoro e per provvedere al proprio sostentamento”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.