Area cani Parco Mattei, i residenti divisi tra favorevoli e contrari

Foto da: pagina Facebook Parco Mattei, Jesi, ex Smia

JESI – In via Anconetani, quartiere ex Smia, l’Amministrazione comunale ha approvato l’estate scorsa la realizzazione di un’area per la sgambatura dei cani da inserire nel progetto di riqualificazione del Parco Mattei. L’impianto destinato agli amici a quattro zampe, richiesto a gran voce da alcuni cittadini residenti, costerà alle casse del Comune circa 8500 €: comparsi cancello e recinzione, non tardano ad arrivare però le proteste di chi vedrà sorgere di fronte casa il nuovo spazio, con tanto di petizione già consegnata in Comune, all’attenzione del sindaco Massimo Bacci.

“Non ho nulla contro i cani e tanto meno contro i loro padroni – scrive uno dei contrari sui social –  Non nascondo la mia perplessità nei confronti dell’area cani che questa mattina gli operai del Comune hanno iniziato e con tempi record quasi finito di allestire esattamente di fronte casa mia. Onestamente penso che avrebbe dovuto essere collocata in un’altra zona, lontana dalle abitazioni ed inserita in un contesto naturale molto più accogliente.  L’idea di avere cani che defecano di fronte alla propria abitazione non credo sia desiderio di molti.
Avrei preferito di gran lunga una pista di pattinaggio, un’area skate, qualche panchina. Per dovere di cronaca nessun’altra alternativa è stata presa in considerazione”.

Commentano invece i favorevoli “A 7 anni dalla richiesta avremo finalmente l’area cani, là dove l’avevamo chiesta e là dove il Comune l’ha prevista la realizzerà. Grazie Massimo Bacci. p. s. Dedicato a Pinky, Traco, Bobo, Musetta, Malika, Kyra e a tutti i nostri amici a quattro zampe che non ce l’hanno fatta”.

(Chiara Cascio)

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*