Area Vasta 2, meno posti letto. Bacci preoccupato, Regione: «Crisi dovuta all'estate» | | Password Magazine
Festival Pergolesi

Area Vasta 2, meno posti letto. Bacci preoccupato, Regione: «Crisi dovuta all’estate»

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce

JESI – Continua a preoccupare il sindaco Massimo Bacci la questione sanità.

Venerdì scorso è stata convocata a Senigallia la conferenza dei sindaci con la presenza del presidente della Regione Marche Luca Ceriscioli, i vertici Asur e i sindaci del territorio. A comunicarlo è stato il Primo cittadino in occasione del Consiglio Comunale tenutosi ieri pomeriggio.

«La preoccupazione- ha detto il sindaco- deriva dal fatto che l’ormai ex direttore dell’Area Vasta 2, Milco Coacci, ha presentato le dimissioni dopo un mese dalla sua elezione».

Il motivo delle dimissioni sembra la preoccupazione per la tenuta dei conti dell’Area Vasta e la drastica diminuzione dei servizi sulla sanità con la riduzione dei posti letto.

Diverse le posizioni sull’argomento: da una parte il direttore dell’asur Alessandro Marini e il neo direttore dell’Area Vasta 2 Giovanni Guidi che ribadivano come quella della diminuzione dei servizi sia ricorrente in ogni periodo estivo, in coincidenza con l’arrivo delle ferie, per poi ritornare in regola nel periodo autunnale. Dall’altra il disappunto e la preoccupazione dei sindacati che denunciavano il breve periodo di assunzione dei precari con il timore che questa  situazione possa diventare permanente.

«Luca Ceriscioli durante la conferenza dei sindaci – ha spiegato il sindaco Bacci- ha garantito e rassicurato che si tratta di un momento di crisi temporanea come accaduto in tutte le estati per cui non vede la necessità dell’allarmismo che si è creato. Credo nelle parole di chi amministra ma una situazione come questa non l’ho mai vissuta in tutti questi anni. Se non si interviene in maniera importante sulla riorganizzazione ci troveremo grandi criticità».

E’ intervenuta anche l’assessore alla sanità Maria Luisa Quaglieri:«Dobbiamo dare fiducia a chi gestisce questo aspetto ma qualche dubbio, anche molto forte lo abbiamo per forze di cose. Non è possibile togliere molti posti letto nel periodo estivo e non assumere personale».

Preoccupazioni sono state espresse anche da diversi consiglieri come Silvia Gregori (Forza Italia), Agnese Santarelli (Jesi In Comune), Osvaldo Pirani(PD) che hanno sottolineato come i cali dei servizi nel periodo estivo non siano una valida giustificazione rendendo così necessaria un’alta attenzione sul problema. 

E’ stato anche ricordato da Giancarlo Catani (Patto x Jesi), della nascita del comitato cittadino per la salvaguardia dell’ospedale simbolo di una forte attenzione sull’argomento che sta a cuore di tutti.

A cura di Emanuel Santoni

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.