Asp, primo Cda per Marasca: «Dopo il covid, ci attendono importanti sfide».  | Password Magazine
Festival Pergolesi

Asp, primo Cda per Marasca: «Dopo il covid, ci attendono importanti sfide». 

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce

JESI – Si riunisce oggi il cda dell’Asp Ambito IX, il primo con Matteo Marasca presidente.
Giovane avvocato con un’importante esperienza nella politica cittadina, la nuova guida dell’Azienda ai Servizi alla Persona è pronta a mettersi al servizio della comunità.
«Il momento è difficile – dichiara Marasca -, l’emergenza covid ha inciso profondamente sulle esigenze delle famiglie, ci attendono importanti sfide». Ad iniziare da oggi: «In questo primo cda, affronteremo le questioni nell’ottica di gestire al meglio i servizi, sopratutto in questa fase post covid – spiega il neo presidente -. Dai minori ai disabili, dai soggetti in condizioni di povertà e disagio alle strutture residenziali per anziani fino all’immigrazione, sono tante le aree di cui l’Azienda ai Servizi alla Persona si occupa su un territorio che abbraccia 21 comuni».

Passata l’emergenza sanitaria, è in arrivo una crisi economica senza precedenti: «Asp e comuni dell’Ambito condividono la spinta a evitare che si verifichino situazioni non governabili o di forte disagio – continua Marasca -. Ho accettato questo ruolo consapevole che il compito era impegnativo. soprattutto in un periodo storico come questo. Conoscevo l’Asp ma è solo negli ultimi giorni che ho potuto osservare da vicino la struttura, composta sia da giovani che da professionisti con esperienza:  l’entusiasmo del personale e degli operatori è per me un ulteriore stimolo ad apprendere velocemente per intervenire il prima possibile in situazione di necessità».
Per il neo presidente, l’esperienza amministrativa è stata un’ottima palestra che lo ha arricchito dal punto di vista personale ed umano: «Adesso – dice – c’è la possibilità di fare qualcosa per la comunità. Anche questo significa amministrare. Per chi ha la passione per la gestione della cosa pubblica, questa è una grande occasione per mettere il proprio impegno a servizio della città e del territorio, sperando di raggiungere risultati importanti».

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.