Associazione 4 Baffi: «Sul territorio sempre più randagi» | Password Magazine
Festival Pergolesi

Associazione 4 Baffi: «Sul territorio sempre più randagi»

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce

JESI – Nasce nel febbraio scorso un’importante associazione per la prevenzione del randagismo felino, una vera e propria emergenza sul territorio jesino: l’Associazione 4 Baffi, riconosciuta a livello regionale, con a capo la presidentessa Claudia Casagrande.

Ne abbiamo parlato con la volontaria Selly Buffarini.

Ciao Selly, da dove nasce la volontà di istituire un’associazione?

«L’associazione nasce per poter unire le forze. Noi tutte siamo volontarie, circa una quindicina quelle più attive, senza nessun tipo di sostegno economico o sede fissa, e ciò che ci ha spinto a fondare l’associazione è l’amore verso chi è più debole e chi non è in grado di difendersi da solo: agendo da singole non riuscivamo a farci ascoltare dalle istituzioni e tantomeno a fare tutto ciò che siamo in grado di fare adesso. Il randagio è l’ultima ruota del carro della catena animale e l’emergenza del randagismo felino è purtroppo in forte crescita sul nostro territorio».

Di che cosa si occupa l’associazione?

«L’obiettivo primario è quello di dare a Jesi un’oasi felina che deve essere presente, per legge, in ogni comune. E nel frattempo, curiamo, sterilizziamo e diamo in adozione quanti più gatti randagi riusciamo a trovare anche grazie alle segnalazioni da parte del cittadino. Non avendo però una sede, ogni volontaria ha la casa piena di animali: li prendiamo dalla strada; li portiamo a casa per curarli, nelle strutture Asur quando si tratta di colonie riconosciute e quindi con cure gratuite, e in strutture private quando si tratta di un singolo gatto; procediamo quindi con la sterilizzazione per poi metterli in adozione. Ad oggi siamo arrivate a circa 80 adozioni. Il tutto però è a nostre spese, gatti 4l’unico sostentamento che abbiamo sono le donazioni da parte della comunità» (qui tutte le info utili https://m.facebook.com/story.php?story_fbid=171856474346938&id=109089167290336).

Cosa bisogna fare quando si trovano dei randagi?

«Il cittadino può chiamarci al numero 3382987751, e saremo lieti di fornire tutte le informazioni utili e il modulo da gatti 2presentare all’Asur per richiedere il riconoscimento della colonia. Questo è il primo passo fondamentale per tutelarli. Se si sta invece pensando di adottare un gatto, è possibile consultare la pagina FB ufficiale dell’associazione o chiamarci al 3714301850».

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.