Astralmusic, Delpriori con la FORM al Concerto del Primo Maggio a Roma

CASTELPLANIO –  Astralmusic Academy è lieta di annoverare tra il suo corpo docenti Cristiano Delpriori, coordinatore della sezione classica e insegnante nonché membro della FORM, l’Orchestra Filarmonica Marchigiana che domani conquisterà un importante ribalta nazionale, suonando sul palco del Concerto del primo maggio a Roma, in piazza San Giovanni, al fianco di Max Gazzè.

Delpriori, dal 1994 è membro stabile della FORM Orchestra Filarmonica Marchigiana. Ha collaborato inoltre con l’orchestra La Fenice di Venezia e come prima viola con l’Orchestra Internazionale d’Italia. Ha accompagnato artisti del calibro di Luciano Pavarotti, Placido Domingo, Josè Carreras, Renato Bruson, Leo Nucci, Andrea Bocelli, Cecilia Gasdia, Mariella Devia, Cecilia Bartoli, Anna Caterina Antonacci. Negli ultimi anni si è dedicato al repertorio barocco e classico, imparando la viola d’amore, strumento d’epoca settecentesca.

MAX GAZZÈ & FORM-ORCHESTRA FILARMONICA MARCHIGIANA

Alle 21 i musicisti accompagneranno il cantautore romano in cinque canzoni del suo ultimo disco: Alchemaya, un originale progetto che vede la fusione con un’orchestra sinfonica e sintetizzatori.
Per la FORM, che non è nuova ad operazioni simili (già con Gino Paoli, Lucio Dalla e Francesco De Gregori), si tratta della prima esperienza sul palco di San Giovanni a Roma. La famosa maratona musicale, che richiama centinaia di migliaia di spettatori, viene trasmessa in diretta su Rai3 e Radio2, con punte di ascolto di oltre 2 milioni di spettatori.
Per questa speciale tappa romana, i 50 musicisti della FORM vestiranno le maglie di RisorgiMarche, il festival ideato da Neri Marcorè per la rinascita delle comunità colpite dal sisma, che nel 2017 ha riscosso un grandioso successo e che sarà ripetuto quest’anno. Dal palco di San Giovanni sarà rinnovato dalla FORM il messaggio di un territorio che, seppur ferito duramente, vuole risorgere grazie anche alla cultura e verrà lanciato un arrivederci alla seconda edizione del Festival.
Una grande vetrina nazionale quella del palco del primo maggio di piazza San Giovanni, un ruolo di primo piano che dimostra la bontà dell’impegno continuo dell’Orchestra delle Marche sul fronte della qualità delle sue produzioni e della valorizzazione dell’immagine della Regione in Italia e nel mondo.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*