Aurora Basket riparte dal coach Marcello Ghizzinardi | Password Magazine
Festival Pergolesi

Aurora Basket riparte in B con il coach Marcello Ghizzinardi

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce
In foto Marello Ghizzinardi. Foto da: AuroraBasket.it

JESI – Buone notizie in casa Aurora Basket .

La società arancioblu è riuscita a definire un programma per ripartire dalla serie B e lo farà potendo contare sulla guida tecnica di Marcello Ghizzinardi che ha deciso di accettare l’offerta di Jesi e continuare l’esperienza positiva interrotta dall’emergenza sanitaria.

Il coach di Codogno, soddisfatto del cammino percorso nella scorsa stagione, seppur stoppato dagli eventi Covid, ha accettato di sposare il progetto aurorino anche per la prossima stagione ed è già a lavoro per costruire, in armonia con lo staff tecnico ed in coerenza con il budget disponibile, la squadra da guidare per la prossima stagione.

«Felici di ripartire in B, non era affatto scontato – fa sapere l’ad Altero Lardinelli durante una videoconferenza stampa -. Il progetto è ambizioso, considerato anche il ridimensionamento del budget, conseguenza inevitabile di un’economia provata dall’emergenza. Trovare le forze per andare avanti non è semplice. Marcello però è stato subito una certezza, peccato non abbia potuto finire la stagione». La squadra ripartirà puntando per gran parte sul settore giovanile: «Ragazzi validi che hanno dimostrato di poter essere un valore aggiunto per la squadra». aggiunge Lardinelli. Parole confermate anche dal club manager Michele Maggioli: «Al via una programmazione nuova che valorizza il settore giovanile, ragazzi cresciuti a Jesi, circondati di affetto e attenzioni dalla comunità. Si spera che questo faccia arrivare un aiuto in più da parte dei tifosi e della comunità per questa Aurora Basket targata Jesi. Contento della conferma di Marcello, l’obiettivo sarà costruire una squadra dalla forte personalità».

WhatsApp Image 2020-06-12 at 18.31.15

Pronto a continuare l’esperienza Marcello Ghizzinardi: «Il progetto prosegue e mi sento in dovere di farne parte, una sorta di ringraziamento verso la società  – dice -. Vogliamo costruire un progetto serio di crescita per tutti i ragazzi, il ridimensionamento economico non coincide con il ridimensionamento dell’entusiasmo».
La prospettiva è di giocare ad ottobre una Super Coppa a porte chiuse mentre per l’inizio del Campionato ci sarà da attendere dicembre: «C’è ancora incertezza su quando si potrà giocare, soprattutto con il pubblico ad assistere – conclude Lardinelli -. Con la Super Coppa, in autunno, si potrà intanto rivedere la pallacanestro, con partite trasmesse via streaming, sperando che la situazione dopo l’estate sia migliorata»

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.