Aurora Calcio, Francesco Bacci è il nuovo responsabile tecnico

JESI – Francesco Bacci dal 1 luglio 2019 sarà ufficialmente il nuovo responsabile tecnico dell’Aurora Calcio Jesi settore giovanile.

Il presidente Emiliano Togni ha illustrato le nuove strategie della società, confermando il percorso iniziato lo scorso anno di crescita e cambiamento.

Dopo aver intrapreso la collaborazione con la Jesina femminile lo scorso anno, quest’anno si è pensato di fare un ulteriore passo partendo proprio dalla figura del responsabile tecnico, che è stata appunto individuata in Francesco Bacci. Un nome conosciuto nell’ambito calcistico jesino e non , con alle spalle un curriculum da allenatore  di 20 anni tra giovani e adulti.

Il cognome Bacci è da sempre legato all’Aurora, prima con Sauro (papà di Francesco) al quale sono legati ricordi indelebili e dopo circa 30 anni con Francesco.

Il presidente Togni traccia un po’ il percorso effettuato nella scelta di Bacci. Un percorso sostanzialmente breve, dopo che il direttivo fin da subito aveva dato il consenso per scegliere la sua figura come Responsabile Tecnico.

Bacci ha sposato subito il progetto Aurora. Un progetto di crescita che indicativamente nel giro di qualche anno, riporterà la società ai livelli che in passato aveva. Entusiasta anche dei dirigenti con cui ha condiviso aspetti e valutazioni . Dirigenti giovani, con idee concrete e tutti con un unico obiettivo, quello di crescita.

Le ambizioni di crescita ci sono e tutto lo staff dirigenziale , formato da Emiliano Togni, Simone Grattini, Doriano Giuliani, David Branchesi, Monica Sabbatini e Luigi Romano, ne sono consapevoli.

La società ha tutte le categorie dai piccoli amici ai giovanissimi, tranne gli allievi, che vorrebbero riformare, facendo presente che l’eventuale squadra potrebbe svolgere il campionato a punti e quindi di rilievo. Si tratterebbe solo di avere i ragazzi e ricomporre la squadra.

Il presidente Togni ricordava che le scelte verranno valutate tutte, senza mettere in difficoltà chi fin ad ora ha dato tanto ai ragazzi, dagli allenatori ai dirigenti, agli accompagnatori. «Riconoscere sempre chi ha sposato la causa Aurora – ha detto – Da sempre siamo attenti al sociale: l’Aurora non ha mai chiuso porte a nessuno proprio perché  una realtà sportiva può contribuire tantissimo alla crescita dei giovani. A Bacci quindi il compito di formare la squadra degli allenatori e poi mettersi al lavoro. Ci sono tantissimi progetti in cantiere che verranno man mano esposti».

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*