Astralmusic

Bacci bis, risultati raggiunti ad un anno dalla rielezione

Astralmusic

JESI – Sindaco e Giunta fanno il punto della situazione, ad un anno dalla vittoria delle elezioni. «La macchina comunale ha svolto già parecchio delle attività in programma – fa sapere il sindaco Massimo Bacci – Siamo sulla buona strada: gli impegni presi sono per noi ineludibili».

Tra i risultati conseguiti nel primo anno del secondo mandato, il buon rendimento dell’Azienda ai Servizi della Persona (ASP), che oggi vanta un volume di entrate di 20 milioni di euro: «Un punto di riferimento per il territorio,  con servizi di qualità» aggiunge il sindaco, anticipando la presentazione di sabato prossimo della nuova Fondazione Vallesina Onlus, presieduta da Elisa Di Francisca.

Nel settore culturale, la Giunta Bacci vanta l’inaugurazione del Museo Federico II Stupor Mundi, del Museo Archeologico e del Polo enograstromico. C’è poi la buona funzionalità dell’ufficio per l’intercettazione dei fondi europei che ha permesso di reperire: «Un milione di euro per la mobilità sostenibile, un milione e 100 mila per la riqualifica dell’ex CRT che diventerà una nuova scuola per l’infanzia e asilo, 280 mila euro per la riqualificazione energetica della piscina, 500 mila euro per la messa in sicurezza della scuola Martiri della Libertà». Il protocollo di inclusività è sicuramente uno dei traguardi raggiunti nell’ambito dei servizi educativi e scolastici: «Con l’assessore Campanelli, stiamo lavorando anche a definire i rapporti con la Fondazione Colocci – spiega Bacci –  Stretto un accordo transattivo con l’Università di Macerata, la convenzione terminerà nel 2020 e siamo alla ricerca di nuove soluzioni per assicurarle prospettive future».

Tra gli obiettivi conseguiti, inoltre, l’approvazione del Peba, il completamento della nuova ala del cimitero, la realizzazione della rotatoria della Zipa, il percorso ciclopedonale e l’elaborazione di progetti per la riqualificazione dell’illuminazione pubblica e per l’installazione di videocamere in zona viale Cavallotti, accessi alla città, Campo boario e Parco del Vallato. L’istituzione di un assessorato dedicato all’Associazionismo sta permettendo inoltre di fare chiarezza sulla questione delle assegnazioni degli spazi comunali.

Impegno anche sul fronte sanità, con massima attenzione alle problematiche del Carlo Urbani e richiesta all’Asur della conferenza dei sindaci. Presto diventerà funzionale anche il Centro Azzeruolo per pazienti autistici, il bando dell’Asp sarà pubblicato entro luglio.

Tra i nodi ancora da sciogliere, invece, c’è il problema del Ponte San Carlo, da abbattere e ricostruire: un intervento da 4 milioni di euro in un periodo di scarsità di risorse. Resta un’incognita anche la ripresa dei lavori nei cantieri di piazza Colocci e Spontini, una fase di stallo che dipende dal «rapporto con altre istituzioni vincolanti», in primis la Soprintendenza di cui si è in attesa di ricevere il parere.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*