Barriere al distretto di via Guerri, Elezi: «Accesso difficoltoso per i disabili» | | Password Magazine
Festival Pergolesi

Barriere al distretto di via Guerri, Elezi: «Accesso difficoltoso per i disabili»

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce

JESI – «Lo spunto offerto dalla consigliera Lancioni sul problema delle barriere architettoniche nelle sede ASUR di Via Guerri, mi consente di ribadire quanto denunciato nella seduta del 25 luglio scorso, ovvero condizioni davvero inaccettabili per utenti non deambulanti e dipendenti disabili, per i quali l’accesso alla struttura è davvero difficoltoso e umiliante».

Lindita Elezi, capogruppo della Lista Patto per Jesi che sostiene il sindaco Bacci, interviene in Consiglio Comunale sulla mozione presentata dal Movimento 5 Stelle.

«Vorrei segnalare che nel distretto di via Guerri prestano servizio 3 persone in carrozzina, con disabilità che non consentono loro di poter entrare in ufficio con le proprie gambe – fa sapere la Elezi -. Non esistono ingressi con cellule fotoelettriche che effettuano l’apertura automatica delle porte, tutte munite di maniglione antipanico, ma sicuramente non adatte a chi deve spingere una carrozzina.

L’Amministrazione Comunale può solo farsi portavoce di questo grave disagio, ma gli interventi spettano alla ASUR, quindi sono di competenza Regionale. I numerosi solleciti hanno portato per ora solo a un piccolo intervento una tettoia in plexiglass sopra la porta di accesso del personale, nel retro dello stabile che, per lo meno, ha la funzione, quando piove, di non far bagnare i dipendenti in carrozzella costretti ad aspettare che qualcuno apra loro la porta.

Ricordo inoltre che nel distretto di via Guerri c’è la sede delle Commissioni Invalidi, un vero paradosso!».

Sempre collegato al problema barriere architettoniche la Capogruppo Elezi è intervenuta sulla mozione della consigliera Gregori per l’assunzione di un necroforo, al fine di poter garantire un servizio dignitoso ai familiari dei defunti nelle giornate festive e nelle ore serali. 

«Anche in questo caso – spiega la Elezi – l’ASUR, competente in materia, non ha fornito ancora le risposte  richieste, che deve darci e che tutti noi, insieme ai cittadini, aspettiamo. 

Quindi, come capogruppo di Patto per Jesi e a nome della maggioranza, continueremo con insistenza e tenacia a chiedere gli interventi necessari , in tutte le forme e mettendo in essere tutte le azioni che possano definitivamente mettere l’ASUR di fronte alle proprie responsabilità».

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.