Beccato con quintali di rame e sacchi di frutta secca rubati nel furgone, Carabinieri lo arrestano | | Password Magazine

Beccato con quintali di rame e sacchi di frutta secca rubati nel furgone, Carabinieri lo arrestano

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce

MONSANO – Nell’ambito dei controlli contro i reati al patrimonio, sempre più intensificati mano a mano che ci si avvicina al Natale,  questa notte i Carabinieri della Stazione di Chiaravalle, diretti dal Maresciallo Domenico Maurelli, nei pressi del distributore Esso di Monsano procedevano al controllo di un furgone di colore bianco alla cui guida vi era un 65enne della provincia di Foggia che, interrogato su dove fosse diretto e cosa stesse facendo, forniva ai militari risposte pretestuose.

Verificato il carico, i Carabinieri riscontravano trattarsi di circa 15 bobine di rame, di quelle utilizzate per saldare, di cui non sapeva dare giustificazioni sulla sua provenienza, mentre accantonati vicino, v’erano numerosi sacchi di frutta secca sgusciata della quale neanche sapeva giustificarne l’origine.

Certo che si trattasse di un carico illecito, i  militari si mettevano alla verifica delle aziende sul territorio di Monsano,  scoprendo dopo qualche ora che il prezioso carico di frutta secca era compendio di un furto perpetrato in nottata ai danni della ditta Dolciaria Marche. Considerato il risultato dei riscontri l’uomo – A.D.R. le iniziali – già noto alle Forze dell’Ordine, veniva condotto in caserma e, poiché negava di aver commesso il furto, veniva sottoposto a fermo di indiziato di delitto per ricettazione e trattenuto nelle camere di sicurezza del comando di Jesi, in attesa della celebrazione del rito direttissimo fissato per la mattinata odierna. La frutta secca recuperata, del valore di circa €30.000 è stata restituita al legittimo proprietario mentre i due quintali e mezzo di rame,  sui quali sono in corso accertamenti per verificarne la proprietà sono stati sequestrati.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.