«Bevi a rendere», al via l'iniziativa per M'illumino di meno | | Password Magazine

«Bevi a rendere», al via l’iniziativa per M’illumino di meno

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce

JESI – A fare da cornice alla giornata “M’illumino di meno” di domani 1 marzo, saranno due iniziative promosse dal Comune di Jesi in sinergia con CNA e ATA Rifiuti, “Ricicla l’assassino“ e “Bevi a rendere”.

Domani sarà la giornata del risparmio energetico e degli stili di vita sostenibili dal nome “M’illumino di meno”, dalle 18 alle 19 verranno spente le luci lungo Corso Matteotti a partire dall’Arco Clementino inclusa Piazza della Repubblica, Piazza Spontini, Piazza Indipendenza e Piazza Baccio Pontelli. E quest’anno ATA Rifiuti e il Comune di Jesi aderiscono all’iniziativa proponendo un evento in Piazza della Repubblica che introduce il tema di questa edizione, l’economia circolare. Si tratta di un’esperienza di due ore, dalle 18 alle 20, in cui mettere alla prova il proprio istinto da detective: «Obiettivo principale dell’iniziativa è sicuramente far riflettere le persone sull’economia circolare – commenta Matteo Giantomassi di ATA Rifiuti – con un pizzico di noir e divertimento e inoltre, grazie alla collaborazione con la Fondazione Pergolesi Spontini, ci sono in palio biglietti per lo spettacolo “Macbettu” al Pergolesi e dei biglietti per la visita alla Pinacoteca Comunale». È possibile prenotarsi al gioco al numero 377.9874992 e la partecipazione è gratuita, sia a squadre che singola.

Inoltre, da domani partirà l’iniziativa “Bevi a rendere” il cui motto è “c’è più gusto a bere sostenibile!”: «Lavoriamo a questo progetto da parecchio tempo – spiega l’assessore Napolitano Cinzia – per la salvaguardia dell’ambiente, la riduzione del consumo dell’usa e getta e dei rifiuti lasciati abbandonati nelle zone più belle della nostra città». In sinergia con Ata rifiuti e la C.n.a., il progetto punta all’eliminazione dei materiali usa e getta nei locali del centro storico, in favore dei materiali durevoli auspicando quindi ad una riduzione del consumo della plastica. In questo senso, il comune di Jesi ha investito circa 1000 euro per l’acquisto di 700 bicchieri di plastica lavabili e riciclabili da distribuire nei 10 locali aderenti del centro storico: «Da una certa ora della sera in poi, nei locali è vietato distribuire le bevande dei bicchieri di vetro – commenta Luca Baldini, responsabile territoriale CNA – ed è qui che entra in gioco il bicchiere di plastica e che interveniamo noi con questo progetto. La prevenzione è l’obiettivo primario alla lotta dell’usa e getta di qualsiasi materiale, non solo plastica e dunque, territorialità mista a impegno concreto per l’ambiente». Poi starà al locale decidere se proseguire con il progetto o meno: in tal senso, il bicchiere verrà personalizzato con il logo del locale e il proprio nome e ci sarà una sorta di caparra, sull’utilizzo da parte del cliente, che verrà restituita con la riconsegna del bicchiere.

Nella giornata di domani sarà allestito un banchetto in Piazza della Repubblica in cui saranno disponibili tutte le informazioni riguardo l’iniziativa.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.