Biblioteca La Fornace, presentazione del libro "Un'anima forte" di Grazia Grazi | | Password Magazine
Banner4Baffi

Biblioteca La Fornace, presentazione del libro “Un’anima forte” di Grazia Grazi

MOIE – La biblioteca La Fornace di Moie ospiterà la prima tappa del progetto editoriale “Paesaggi umani. Biografie di territorio”, che sarà illustrato in anteprima con un evento, ad ingresso gratuito, giovedì 21 maggio alle ore 21. Si tratta dell’incontro di presentazione di “Un’anima forte”, primo libro della collana “Le persone che non dimenticherò mai”, con Grazia Grazi, l’autrice, e Silvana Pierluca, la protagonista della biografia. La serata sarà accompagnata da reading con Milena Gregori e Maria Costanza Boldrini del Teatro Otello di Jesi.

L’operazione editoriale “Paesaggi umani. Biografie di territorio” ha lo scopo di promuovere la produzione letteraria di biografie di vita, arte, poetica e mestieri di persone che lasciano con la propria quotidianità nella vita, privata e professionale, un messaggio di alta positività da consegnare alle nuove generazioni. La scrittura del primo libro, Un’anima forte, è stata realizzata attraverso la disponibilità di narrazione della vita personale e professionale della protagonista per la stesura di un ritratto, interpretato dall’autrice, ove far emergere la positività quotidiana. Grazia Grazi, responsabile editoriale del sito “Paradise Possible”, dopo aver abbandonato il lavoro di analista in chimica industriale ha scelto di occuparsi di comunicazione per far conoscere un luogo, le Marche, definito “paradiso possibile”. Silvana Pierluca è una parrucchiera, anzi un’affermata professionista nel settore dell’hair e beauty, la persona “da non dimenticare mai” per l’esemplare percorso della sua vita personale e professionale. Una persona che ha una vita coronata di gratificazioni, segnata dalle scelte giuste, la prima delle quali è la sua professione, dando spazio ogni giorno, con determinazione, alla famiglia e ai suoi più importanti affetti, come tutte le donne che lavorano. In questo libro, attraverso una ricerca di profilo emozionale con le persone che la conoscono bene, si tratteggia un ritratto, su due binari paralleli, il privato e il professionale, che ci accompagna nella lettura della storia di “Un’anima forte”.

La protagonista della biografia e l’autrice hanno scelto di devolvere parte del ricavato della vendita del libro allo IOM onlus, Associazione Jesi e Vallesina.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.