Bilancio 2014: Bacci convoca le associazioni di categoria e sindacati | Password Magazine
Festival Pergolesi

Bilancio 2014: Bacci convoca le associazioni di categoria e sindacati

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce

JESI – Il sindaco Massimo Bacci ha chiesto al presidente della Commissione consiliare 1, Maria Grazia Garofoli, che ne ha pienamente condiviso l’idea, di invitare in audizione le associazioni di categoria e le organizzazioni sindacali in vista della predisposizione del bilancio 2014.

La prima seduta della Commissione dedicata al bilancio del prossimo anno è già stata fissata per il 15 ottobre ed è volta a raccogliere idee e suggerimenti da parte dei consiglieri comunali. La partecipazione delle associazioni di categoria e delle organizzazioni sindacali in un incontro successivo rappresenterà l’occasione per coinvolgere pienamente anche tali organismi.

“Di fronte al progressivo e massiccio taglio di risorse statali con cui si trova a dover fare i conti il Comune e al conseguente aumento di bisogni delle famiglie – ha spiegato Bacci – è opportuna una piena condivisione di quelli che sono i fondi a disposizione e i servizi da erogare. Vi è la nostra piena disponibilità a discutere in maniera costruttiva e concreta. In particolare, mettendo a disposizione i dati di bilancio, è nostro interesse ricevere proposte sia sul fronte del contenimento delle tariffe sia sul fronte della qualificazione di servizi, sempreché poggino su basi finanziarie certe. Da troppi anni infatti in tutte le città si assiste da un lato a chi si lamenta di inasprimenti fiscali, dall’altro a chi denuncia uno scadimento dei servizi. A Jesi vorremmo avviare un percorso nuovo. E sarà una straordinaria occasione per tutti di poter formulare richieste non generiche o demagogiche, ma da documentare indicando gli obiettivi posti e come reperire le relative risorse”.

Comunicato da: Comune di Jesi

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.