Bilancio fiere, funziona la gestione diretta | | Password Magazine

Bilancio fiere, funziona la gestione diretta

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce

JESI – Al di là del fenomeno dei venditori abusivi, che è comune ad ogni grande evento che richiama migliaia di cittadini, l’edizione delle fiere di San Settimio 2014 conferma che la gestione diretta del Comune dà migliori risultati gestionali ed economici.

La nuova distribuzione delle bancarelle, in particolare con l’ampliamento alla seconda parte di corso Matteotti,  ha permesso – a parità di banchi (585 come nel 2013) – una redistribuzione migliore della fiera, favorendo la migliore partecipazione dei visitatori.

I forti risparmi registrati dal Comune attraverso il diretto coinvolgimento degli Uffici piuttosto che l’appalto esterno hanno permesso da un lato di abbassare sia pur di poco le tariffe agli ambulanti tenuto conto della difficile situazione economica e dall’altro di prevedere fin d’ora – in attesa del conto  economico finale – un discreto margine di risorse che sarà utilizzate in favore del commercio.

“Ringrazio il consigliere delegato Giampaoletti, l’assessore al commercio Coltorti e gli Uffici coinvolti – ha detto il sindaco Massimo Bacci – per il lavoro svolto ed i risultati ottenuti. Le fiere quest’anno sono apparse più ricche, più agevoli da visitare, pur in presenza di un pubblico superiore rispetto al passato. Questa nuova gestione, tra l’altro, si inserisce a pieno titolo in quel programma di lotta agli sprechi e tagli alle spese improduttive che l’Amministrazione sta portando avanti con positivi risultati in nome di una maggiore equità”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.