Biodigestore, le Associazioni di Volontariato incontrano il presidente del Consiglio comunale Massaccesi

JESI – Il Coordinamento delle Associazioni di Volontariato, Aps  9 e il Presidente del Consiglio Comunale di Jesi avv. Daniele Massaccesi si sono incontrati ieri pomeriggio presso la residenza municipale.

L’incontro era stato richiesto dal Coordinamento, per affrontare con il Presidente Massaccesi il tema dell’insediamento del Biodigestore nel territorio di Jesi, in quanto lo stesso Coordinamento era stato sollecitato ad affrontare la questione dal Comitato “Jesi – no pattumiera delle Marche”.

Il Presidente Massaccesi ha dato riscontro in tempi brevissimi alla richiesta del Coordinamento, cogliendone lo spirito teso a soddisfare i bisogni di partecipazione attiva su un tema così rilevante per la salute e l’intero sistema ambientale della Vallesina.

Nel corso del sereno e approfondito scambio di informazioni ed opinioni sul dibattito in corso, si è ravvisata l’opportunità di intraprendere quanto prima un intenso percorso di partecipazione della  cittadinanza, mettendo a confronto e discutendo, con il massimo della apertura al dialogo, gli studi, i progetti, le criticità, i costi ed i ricavi economici ed ambientali della struttura da realizzare. E ciò in un’ottica territoriale ampia e non ristretta al solo territorio del Comune di Jesi.

Il presidente Massaccesi si è reso disponibile ad approfondire, nei tempi e nei modi, la possibilità di creare questo momento di confronto nella sede istituzionale del Consiglio Comunale, preso atto che già alcune iniziative pubbliche sono state organizzate  in queste ultime settimane; oltreché ad alcune visite ad impianti di biodigestore similari già funzionanti in territori italiani.

Da parte del Coordinamento è stato ribadito l’impegno a sensibilizzare il mondo dell’associazionismo e della cittadinanza attiva, affinché  momenti partecipativi così rilevanti siano colti e valorizzati, nel sano dibattito con le istituzioni e con quanto la scienza mette a disposizione per le scelte migliori.

La riunione è stata aggiornata a breve, in attesa di intraprendere i primi passi del percorso di organizzazione del percorso condiviso di partecipazione, allargata anche all’area dell’intero territorio della provincia di Ancona.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*