Biogas, appello alla Regione per sospendere lo spandimento di digestato | | Password Magazine
Festival Pergolesi  

Biogas, appello alla Regione per sospendere lo spandimento di digestato

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce

MAIOLATI SPONTINI – La Commissione comunale Ambiente e territorio si è riunita, su iniziativa della presidente, la consigliera di maggioranza Irene Bini, per affrontare, fra i punti all’ordine del giorno, la questione dello sversamento di cui si è resa responsabile un’azienda di biogas di Castelbellino. Un grave episodio di inquinamento che ha interessato il fiume Esino, subito stigmatizzato dal sindaco Umberto Domizioli e su cui è intervenuto firmando un’ordinanza per imporre al privato, proprietario dell’impianto, la bonifica dell’area dove era avvenuto lo sversamento, ossia in via Monteschiavo, nel territorio di Maiolati Spontini.

La presidente Bini ha fatto una proposta votata all’unanimità da tutta la Commissione, formata anche da Stefania Lucidi e Francesco Perticaroli in rappresentanza della maggioranza, e da Aldo Cursi e Leonardo Guerro per la minoranza. La proposta è la richiesta al sindaco di attivarsi per verificare la possibilità, da parte della Regione Marche, di sospendere a tempo determinato, fino alla conclusione delle indagini, l’autorizzazione allo spandimento del digestato nei terreni del comune di Maiolati Spontini da parte dell’azienda. Questo alla luce di due episodi di sversamento di digestato, a carico della stessa azienda di biogas, e in considerazione, appunto, delle indagini in corso.

La decisione della Commissione è maturata lunedì scorso e già oggi il sindaco si è attivato con gli uffici comunali per inoltrare la richiesta alla Regione. Inoltre sono in corso accertamenti, anche da parte della Forestale, in seguito a segnalazioni da parte di cittadini circa cattivi odori segnalati in alcune zone del territorio comunale.

Comunicato da: Comune di Maiolati Spontini

Banner-Montecappone
Montecappone

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.