Black Moon Festival, denunce ed arresti per droga al rave party

POGGIO SAN MARCELLO – Nell’ambito di specifici servizi disposti dal Comando Provinciale dei Carabinieri di Ancona finalizzati al contrasto dello spaccio di sostanze stupefacenti, soprattutto in concomitanza dell’evento di musica elettronica “Black Moon Festival” che si sta svolgendo a Poggio San Marcello, i Carabinieri della Compagnia di Jesi e del Comando Provinciale di Ancona hanno rinforzato i controlli nei pressi delle strade di accesso all’evento, cui sono giunti centinaia di ragazzi da tutta Europa (si stima siano giunte circa 800 persone).

Durante questo specifico servizio, nella notte fra venerdì e sabato i Carabinieri hanno arrestato in flagranza di reato per spaccio di stupefacenti, un giovane proveniente da San Marino, S.F, 20enne incensurato, trovato in possesso di 32 grammi di hashish e 11 di marijuana, già divisi in dosi e pronti per la vendita.

Il giovane è stato fermato a bordo della sua autovettura all’ingresso dell’evento musicale e sottoposto a perquisizione personale e veicolare. La droga era nascosta all’interno di uno zainetto di sua proprietà ed era destinata ad essere venduta tra i giovani ragazzi già accorsi all’evento. S.F. è stato arrestato in flagranza di reato e la sua posizione è adesso al vaglio dell’Autorità Giudiziaria anconetana.

Sempre durante lo stesso servizio disposto dal Comando Provinciale dei Carabinieri di Ancona, sono stati fermati tre giovani svizzeri che hanno raggiunto l’evento musicale a bordo di un taxi proveniente da Fabriano. I ragazzi, di età compresa fra i 23 e i 27 anni, sono stati trovati in possesso di un grammo di MDMA, 8 grammi di marijuana e di dieci funghi allucinogeni. La droga era nascosta tra il cibo presente nei tre zaini di loro proprietà. I ragazzi sono stati segnalati come assuntori di sostanze stupefacenti.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*