Botte e percosse dal marito: lei lo denuncia, i Carabinieri lo arrestano | | Password Magazine
Lulù  

Botte e percosse dal marito: lei lo denuncia, i Carabinieri lo arrestano

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce

 

SAN PAOLO DI JESI – Proprio nella Giornata mondiale contro la violenza sulle donne, i Carabinieri di Staffolo, agli ordini del luogotenente Pasquale Cerfolio, con l’apporto della stazione di Moie hanno arrestato un macedone (S.D. di anni 32), incensurato e disoccupato, responsabile di maltrattamenti in famiglia. Ieri pomeriggio i militari vengono chiamati ad intervenire presso un’abitazione di San Paolo di Jesi, dove una donna, con palese ematoma allo zigomo sinistro, aveva denunciato subire continui maltrattamenti da parte del marito.

Primo che si potessero definire tutti i contorni della storia, la giovane donna di 30 anni è stata accompagnata in ospedale dove le sono stati prognosticati 15 giorni di malattia per un trauma contusivo allo zigomo e all’emicostato sinistro.

Quindi in assoluta riservatezza e con le dovute cautele, dopo che il marito era stato nel frattempo fermato in attesa degli esiti degli accertamenti, la donna è stata sentita a verbale. Durante l’esposizione la giovane ha raccontato dei continui soprusi e maltrattamenti che subiva dal marito oramai da circa 6 anni cioè dal giorno del loro matrimonio. Ha raccontato della furia terribile dell’uomo, delle continue violenze sia fisiche e minacce subite anche di fronte al loro bambino di 3 anni. Ha anche raccontato di un episodio verificatosi circa 5 anni fa quando il marito le aveva afferrato un violento ceffone tanto da provocarle una parziale sordità. Ma di tutto ciò non aveva mai proferito parola con nessuno, né mai si era rivolta al pronto soccorso. Acquisiti gli elementi di responsabilità, l’uomo è stato dichiarato in arresto per maltrattamenti in famiglia e, su disposizione del pm di turno,  è stato condotto presso la casa circondariale di Ancona.

Banner-Montecappone
Montecappone

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.