Calura storica, temperature sopra i 40°. Anziana colta da malore a Moie | | Password Magazine
Festival Pergolesi

Calura storica, temperature sopra i 40°. Anziana colta da malore a Moie

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce

VALLESINA – Siamo invasi da un’ondata di calura storica:  come annunciato, le temperature si sono spinte verso livelli altissimi oltre i 40 gradi, toccando localmente dei veri e propri record. L’ondata di calore che sta colpendo l’Italia è una delle più forti degli ultimi decenni: neanche nel 2003 si erano toccati picchi così elevati in molte regioni. A Jesi, in centro storico, nelle ore più calde, i termometri digitali indicavano temperature al di sopra dei 40 gradi. In via Gallodoro, segnavano addirittura 50 gradi.

La Protezione civile regionale rende noto che le ondate di calore continueranno anche domani, raggiungendo il livello 3 della scala di rilevazione, con temperature elevate e possibili effetti negativi sulla salute delle persone.  La bolla d’aria rovente di questi giorni non risparmia nessuno, sopratutto i più deboli: mercoledì a Moie una signora di circa 80 anni si è sentita male mentre si riforniva d’acqua al distributore pubblico. Soccorsa da automedica, è stata condotta all’ospedale cittadino da Croce Verde per accertamenti.

Naturalmente la siccità non potrà che aggravarsi, a causa delle alte temperature e del lungo periodo senza precipitazioni. Multiservizi invita i cittadini di tutti i Comuni ad un uso responsabile e consapevole dell’acqua.

Secondo il Meteo.it, la bolla d’aria rovente, si protrarrà fino a tutto il weekend e addirittura per i primi giorni della prossima settimana, senza minimamente mollare la presa soprattutto sul Centro-Sud dell’Italia.

Solo dal 9/10 agosto finalmente il grande caldo si interromperà, dando avvio ad una fase estiva più vivibile.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.