Cantiere Erap, sugli alberi protetti abbattuti: sanzioni per i responsabili

Alberi abbattuti al cantiere Erap

JESI – Samuele Animali (Jesi in Comune) ha presentato nello scorso consiglio comunale un’interpellanza per far chiarezza sulla vicenda dell’abbattimento degli alberi in via Tessitori nei pressi del cantiere della Torre Erap. Durante i primi lavori infatti sono stati abbattuti degli alberi protetti ad alto fusto e per questo sono state applicate delle sanzioni da parte del Corpo Forestale. «Sarebbe giusto capire- ha detto Animali- se è stato un errore della ditta che ha svolto il lavoro o se invece sono stati gli uffici comunali ad aver sbagliato e nel caso se sono state applicate delle sanzioni o dei provvedimenti». A rispondere è stato l’assessore Roberto Renzi che ha sottolineato come il cantiere sia dell’ ERAP che è vincolato alla realizzazione dei lavori . «L’impresa e l’operaio addetto – fa sapere Renzi- dicono che è stato un loro errore e per questo sono state previste delle sanzioni sia alla ditta che al direttore dei lavori del cantiere».  In questi casi i provvedimenti previsti dalla legge sono quelli del pagamento di una ammenda e la messa a dimora di nuove piante che vanno a sostituire quelle abbattute. «Insieme alla polizia locale che ha interloquito con il Corpo Forestale dello Stato abbiamo fatto tutto ciò che è previsto in questi casi prendendo tutte le misure necessarie -continua Renzi- più di questo non possiamo fare».  Animali, non soddisfatto della risposta sottolinea come la Forestale sia stata chiamata dai residenti e non dal Comune. «Sappiamo tutti-conclude il consigliere- che le piante nuove non possono sostituire del tutto quelle abbattute in quanto diverse e di meno valore». (e.s.)

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.