Carabinieri arrestano ricercato per furto in appartamento e spaccio

SANTA MARIA NUOVA – Sono stati i Carabinieri della locale Stazione, agli ordini del Maresciallo Carlo Di Primio,  ad individuare e a trarre in arresto a Santa Maria Nuova un ricercato su cui pendeva una condanna di 3 e mezzo per una serie di furti in appartamento e spaccio di droga.

Ieri mattina, nell’ambito di  mirati servizi  predisposti dalla Compagnia Carabinieri di Jesi tesi al contrasto di  forme di illegalità, il comandante della Stazione nota un individuo con un cappuccio dalla carnagione scura che tenta di nascondere il viso e contestualmente salire su un autobus di linea diretta a Jesi.

Certo che si trattasse di un soggetto nei cui confronti andavano approfonditi gli accertamenti, i militari seguono a distanza l’autobus senza mai perderlo di vista. Giunto a destinazione, dopo aver fatto convergere altre pattuglie sul posto, i carabinieri bloccano le uscite e prelevano l’individuo sospetto.

Portato in caserma, poiché senza documenti, gli sono state rilevate le impronte digitali ed immesse nel sistema automatico di identificazione.

Dopo pochi minuti il sistema comunicava trattarsi di un nord africano con cittadinanza italiana, di anni 23, domiciliato a Porto Recanati, sul quale pendeva un ordine di cattura emesso dalla Procura della Repubblica di Ancona per una pena definitiva a 3 anni e 5 mesi per una serie di furti in appartamento e spaccio di droga commessi tra il 2014 ed il 2015.

Accertata l’identità, dopo la notifica del provvedimento, egli è stato condotto presso il carcere di Montacuto, dove è stato ristretto per scontare la pena inflittagli.

Ora i militari di Santa Maria Nuova stanno approfondendo le indagini per verificare una sua eventuale  responsabilità in ordine ad alcuni furti commessi proprio in quel centro durante la presenza del ricercato.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*